Lun. Ott 14th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Vimercate, ancora aggressioni al Floriani. Il 10 Novembre tutti in strada per dire “No alla violenza”

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

Ancora episodi di violenza alla scuola di Vimercate, il Floriani. Una professoressa di Storia è stata ferita dal lancio di una sedia una classe terza. La docente ha riportato una ferita alla spalla e per questo, dopo l’ennesimo caso di violenza ai danni di un docente, il Preside Daniele Zangheri ha invitato il colpevole ad ammettere l’atto vandalico e incivile con l’assunzione delle conseguenze. Per ora il nome del colpevole non è stato ancora fatto ed il Dirigente ha deciso di sospendere l’intera classe perché un gesto simile non può essere lasciato impunito. Questo pomeriggio si terrà il consiglio di classe in via straordinaria con questo ordine del giorno.

Da apprezzare lo sconforto ed il malcontento degli altri studenti che hanno organizzato per sabato 10 Novembre una manifestazione per le strade della città,contro la violenza. “Non è un covo di delinquenti come ci dipingono su Internet e in tv” sostiene uno studente, “A causa di qualcuno la nostra scuola è stata etichettata come la peggiore della zona” .

Plauso agli studenti che hanno dimostrato sdegno per l’accaduto e solidarietà alla docente ma ancora non è stato individuato il colpevole di tale gesto ignobile.

Negli ultimi mesi sono stati tanti i casi di aggressione ad un docente, ecco perché si spera in un riscontro celere per la proposta di legge che vada loro a tutelare. La scuola ormai non viene vista più come un’Istituzione ma semplicemente come un deposito-figli ecco perché viene a mancare la fiducia dell’adolescente verso gli Insegnanti non visti più come una guida ma come una minaccia.

Speriamo che questo sia l’ultimo episodio vergognoso ai danni di una scuola e che le Istituzioni intervengano per mettere fine a questo ciclo di aggressioni. Sarebbe opportuno,inoltre,tutelare gli studenti che ancora credono e rispettano l’Istruzione.

Nei giorni a seguire sapremo la decisione presa dal Dirigente scolastico e dal corpo insegnanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open