Mer. Mag 27th, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Vitulazio. Cantiere dei rifiuti, lavoratori senza stipendi

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

VITULAZIO. Massiccia adesione alla prima assemblea indetta oggi sul cantiere r.s.u. di Vitulazio, partecipata dall’80% dei lavoratori.

Gli operatori ecologici di Vitulazio dal mese di agosto attendono il pagamento della 14° e degli assegni familiari ed oggi hanno voluto manifestare tutto il loro dissenso contro l’azienda, la quale, attraverso una discutibile comunicazione, ha fatto sapere che il pagamento della 14° avverrà prima della fine dell’anno, senza fornire una data certa, mentre per gli assegni familiari ha informato che saranno pagati sul cedolino paga, senza indicare quale e senza alcun riferimento agli arretrati.
La situazione è aggravata ancor di più dal fatto che, allo stato attuale, non si hanno informazioni ufficiali anche per quanto riguarda il pagamento della retribuzione di novembre e della 13° mensilità, per cui, appare davvero allarmante lo scenario che va delineandosi per i lavoratori, pochi giorni dalle festività natalizie.
Pertanto, all’unanimità, abbiamo deciso di proclamare anche lo stato di agitazione ed altre azioni di lotta sindacale, che saranno annunciate nei prossimi giorni, non è da esclude la possibilità che si possa organizzare un corteo ed un sit-in di protesta presso il Comune coinvolgendo anche le famiglie dei lavoratori.
Siamo decisi a sostenere i lavoratori in questa che si preannuncia una dura lotta, consapevoli che UNITI SI VINCE SEMPRE!

F.L.A.I.C.A. UNITI C.U.B. CASERTA

Leggi anche:

Portico di C./Recale/Macerata C. Controlli a quattro cantieri e a una macelleria: fioccano le denunce

Orta di Atella. Estorsione e maltrattamenti in famiglia: arrestato 36enne

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Open

Close