Mar. Mag 26th, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Volla. Il M5S Volla incontra il Commissario Straordinario, tra gli argomenti la salute pubblica dei cittadini

3 min read
EVENTI IN EVIDENZA

VOLLA. Giovedì 7 settembre, presso la casa comunale in via A. Moro, si è tenuto l’incontro tra il M5S Volla, rappresentato dal Portavoce Vaccaro Sergio insieme ad una delegazione di attivisti del MeetUp Amici di Beppe Grillo Volla, ed il Commissario Straordinario Dott.ssa Anna Nigro.

I temi argomentati in maniera puntuale e le segnalazioni denunciate con la dovuta documentazione sono state molteplici, “ogni attività svolta durante il mio mandato da consigliere è stata prima riassunta e spiegata in una conferenza stampa tenutasi poco dopo la caduta dell’amministrazione Viscovo, alla quale dichiarai insieme al gruppo locale, che le nostre attività sul territorio sarebbero andate avanti come da anni ci occupiamo della cosa pubblica, è bene precisarlo, a beneficio di chi crede che per cambiare il paese possano bastare le campagne elettorali o qualche stretta di mano prima del voto”

Tra i vari argomenti la salute pubblica dei cittadini. Abbiamo informato il Commissario della qualità dell’aria sul nostro territorio e dei dati allarmanti che l’ARPAC ci conferma, anche se fermi al 22 luglio 2017.

Volla ad oggi ha superato la soglia dei 35 sforamenti annuali consentiti, raggiungendo i 50 sforamenti, e mancano alla fine dell’anno ancora 4 mesi. Ragion per cui abbiamo chiesto l’installazione dell’unità mobile ARPAC su più punti del territorio vollese, al fine di monitorare la qualità dell’aria ed avere un dato preciso prima di intraprendere qualsiasi iniziativa.

Capitolato appalto del verde pubblico con scadenza dicembre 2017. Ad oggi mancano ancora la realizzazione di tantissime cose inserite tra le migliorie del bando, come i giochi ludici (Casette, altalene, giochi con molla, giochi multifunzione nelle aree pubbliche (e non nelle scuole) al fine da consentire i bambini di poterci trascorrere dei momenti con i loro genitori, installazione dei cestini, posacenere con sabbia, panchine, pavimentazione anti-trauma per le aree adibite ai bambini, orti urbani, didattici e compostaggio come strumento educativo (si avete letto bene, compostaggio come strumento educativo, lo stesso che l’assessore ci aveva bocciato in consiglio comunale, e che avrebbe consentito la comunità vollese di fare un passo educativo avanti e di risparmiare soldi pubblici con le compostiere di comunità), alberi di Natale nei plessi scolastici, e tantissimo ancora, che probabilmente senza la nostra osservazione a distanza di 5 anni, sarebbe finito tutto nel calderone a svantaggio della collettività. Ad ogni modo i cittadini possono sempre ringraziare l’assessore e le amministrazioni di competenza che dal 2012 avrebbero dovuto controllare lo stato di avanzamento.

 

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Open

Close