• Dom. Ott 24th, 2021

Volla. Tasse, programmazione e canile, il M5S a tutto campo

DiThomas Scalera

Apr 1, 2017

VOLLA. Giovedì 30 marzo 2017, in Consiglio Comunale sono state discusse molte tematiche, tra cui l’approvazione delle tariffe TARI, TASI, IMU. Premesso che riteniamo le tariffe l’effetto di una programmazione, anche se oggettivamente il bilancio di Volla è in coma farmacologico, pare che si sostenga con gli oneri di urbanizzazione, che è bene ricordare, prima o poi finiranno, e una mancata programmazione porterà questo paese senza servizi e senza veduta migliorativa.
Alcune persone hanno sempre messo in discussione l’operato dei commissari prefettizi, in quanto per far quadrare i conti erano costretti ad aumentare le tasse al massimo che si potesse. Oggi sono state confermate le stesse scelte del commissario Prefettizio, quindi, sfatiamo il mito del mostro cattivo, ad oggi sono state confermate le scelte di cui alcuni temevano. Nessuna differenza tra la politica ed il commissariamento, almeno per adesso.
 
Come cercavo di spiegare, le tasse sono l’effetto di una programmazione, se l’amministrazione avesse aderito come tantissimi comuni alla manifestazione di interesse volta a ridurre la quantità di rifiuti da conferire, che ricordo, proposta con interpellanza e successivamente con mozione in consiglio, per l’inserimento delle compostiere di comunità, e bocciata dalla maggioranza, forse avremmo potuto parlare di programmazione, che ad oggi pare che stenti a presentarsi.
Inoltre, manca a mio avviso anche una programmazione contro gli evasori, che in tutti questi mesi si sarebbe potuta avviare o perfezionare, e non solo annunciare in consiglio comunale.
Che ricordiamo, non sono coloro che non riescono a pagare e che risultano come inadempienti, ma sono coloro che agiscono al coperto, badando di non farsi scoprire.
Inoltre, altro tassello di cui potremmo discutere, è la nomina del nuovo assessore con deleghe molto importanti, che da oltre un mese manca. Le attuali deleghe sono in possesso del Sindaco che riteniamo inadeguato nel gestirle. Deleghe attualmente in suo possesso sono; lavori pubblici ed edilizia privata, urbanistica, piano urbanistico comunale, efficientamento energetico, sport ed edilizia sportiva, politiche sociali, pari opportunità, pubblica istruzione, edilizia scolastica, PIP, e poi quella da Sindaco.
Tali deleghe se non gestite porteranno ulteriormente Volla in un baratro, e questo non possiamo permettercelo, forse alcune di queste sono in via organizzativa, molto in via e poco organizzativa.
Altro tema molto delicato, è relativo alla gestione del canile a cui abbiamo affidato i nostri amici 4 zampe, che a mio avviso non è seguito da chi ne detiene le deleghe. In una interrogazione ho chiesto spiegazioni a riguardo, che l’Assessore gentilmente mi ha garantito che arriveranno. Ad oggi dai documenti in nostro possesso, risulterebbero 32 cani presso la struttura, quindi paghiamo la custodia di 32 cani.
Sul sito ufficiale del canile, risulterebbero invece 7, anziché 32 come da registro comunale. Inoltre, è emerso una apparente anomalia, che sarà sicuramente oggetto di verifica.
In data 08-07-2009 sul territorio di Volla sono stati chippati due cani, stessa taglia, stessa razza, stesso sesso, stessa data di nascita. Mentre per quanto riguarda le politiche di reinserimento o di adozione è una vergogna.
Ogni cane risulta in quella struttura da 14, 13, 9, 8, anni. Per noi non sono stati affidati ad un canile, ma ad una vera prigione. Ora considerando che l’aspettativa di vita di una razza media sia di 13/14 anni (in media bisogna moltiplicare per 7 gli anni umani, per ogni anno di vita del cane) ci chiediamo se abbiano firmato un patto con la morte.
Approfitto di chiedere alle associazioni animaliste se hanno notizie in merito.
M5S di Volla

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru