EconomiaNapoliNews

Napoli. Whirlpool cede lo stabilimento

I sindacati ed i dipendenti in rivolta

cartellone scritto dai dipendenti fuori allo stabilimento

Stamane è pervenuta la notizia. Inizialmente erano voci di corridoio ma poi è arrivata la certezza: Whirlpool cede lo stabilimento di Napoli.

I lavorati seriamente preoccupati sono insorti chiedendo l’ausilio di chi dovrebbe tutelarli, i sindacati, ed ai nostri microfoni ha rilasciato una breve dichiarazione uno dei rappresentati,delegato della Rsu Fiom di Napoli, il signor Raffaele Romano.

Qual è la situazione attuale?

Non credo avvenga un licenziamento di massa ma l’azienda ha dichiarato ieri di aver ceduto lo stabilimento e non meno di sei mesi fa, il 25 Ottobre, al Ministero del sviluppo economico è stato sottoscritto con il Ministro Di Maio un accordo che prevedeva la rivalutazione e lo sviluppo della realtà di Napoli con 17 milioni di investimento per rilanciare la produzione di un nuovo prodotto. In questa sede ci occupiamo di lavatrici e al momento la dichiarazione dell’azienda ha stupito tutti sia i sindacalisti che i lavoratori che hanno alle spalle delle famiglie di cui occuparsi.

Molti lavorano qui da anni e prima di loro c’erano i genitori. C’è una continuità lavorativa che deve essere continuativa perché ci sono 420 dipendenti che non possono finire per strada.

E’ inaccettabile che uno stabilimento storico possa ‘chiudere’ per far spazio a qualcosa di ignoto mettendo a repentaglio il futuro di tante famiglie.

Cosa pensa che accadrà ai dipendenti?

Sicuramente dagli stabilimenti al Nord,dove lo sviluppo è incentivato, arriveranno proposte di lavoro per i 420 dipendenti del sud ma prima però si parlerà di cassa integrazione. Però il punto è proprio questo: Dobbiamo abbandonare la nostra Terra. Dobbiamo lottare per avere lo sviluppo qui ed è inconcepibile che il Sud stia morendo insieme al nostro futuro.”

Entrata stabilimento

Ulteriore intervento da parte di Antonio Accurso, Segretario UILM CAMPANIA.

Parlo a nome di tutti i dipendenti di questa struttura e ci teniamo a dire che non ci si può comportare come se il lavoro fatto finora sia invano. Si sono raggiunti sempre i massimi obiettivi”

Quali sono le motivazioni aziendali ?

L’azienda dice che ha difficoltà nel profitto, noi invece crediamo che sia un’altra la motivazione: Vogliono portare il lavoro in una zona più a basso costo.

Sei mesi fa hanno preso degli accordi per fare investimenti idonei al miglioramento del lavoro,della produttività e dell’azienda stessa e noi pretendiamo che questi accordi vengano rispettati.”

Ci può dire qualcosa inerente all’incontro previsto per martedì?

Ci sarà un incontro al Ministero del lavoro con la presenza del Ministro e con la presenza dei lavoratori. Vogliamo chiarezza perché a questo punto possiamo mettere in dubbio la correttezza di chi ha promesso di portare avanti gli accordi presi. I lavoratori attendono di veder concretizzare ciò che è stato stabilito ”

Continueremo a seguire la situazione ed a rilasciare aggiornamenti. Di certo sappiamo che per la prossima settimana sono previsti degli incontri tra i grandi vertici per fare chiarezza sul futuro di una delle aziende più storiche del Meridione.

Leggi anche:

A 30 ANNI “MAMMONI”: FATTORE ECONOMICO, SOCIO-CULTURALE O PSICOLOGICO?

TALENTI CASERTANI: INTERVISTA A CLAUDIO BELARDO. IL PRIMO “PERSONAL TRAINER” PER SPORT EQUESTRI

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Marianna D’Antonio
Classe '85. Attivista per la tutela degli animali, avida lettrice ed amante delle serie tv e film d'autore. "Il problema della razza umana e' che gli idioti sono assolutamente sicuri,mentre le persone intelligenti sono piene di dubbi." Bertrand Russell

Comments are closed.