Breaking NewscampaniaCronaca

Paolisi. Motocross nell’Area Protetta del Parco Regionale del Partenio: sanzionato 35enne

Altri 3 motociclisti che si sono dileguati nei boschi saranno denunciati

PAOLISI (BN). I Carabinieri Forestali di Airola e Montesarchio, durante un servizio congiunto mirato al contrasto del fenomeno illegale di attività di motocross nell’Area Protetta del Parco Regionale del Partenio nel territorio comunale di Paolisi, hanno intercettato ad oltre 800 metri di altitudine 4 motociclisti a bordo di potenti moto accessoriate molto accuratamente con ogni attrezzatura di protezione, degna di veri professionisti del motocross. Alla vista dei militari che gli intimavano l’alt solo uno di questi, F.A. 35enne di Santa Maria a Vico si fermava per l’identificazione. Gli altri invece si dileguavano tra i boschi. Dai primi accertamenti la moto da cross è risultata sprovvista di targa e mai immatricolata; pertanto si effettuava il sequestro ai fini della confisca e veniva elevata una sanzione da 431 a 1734 euro. Per gli altri 3 motociclisti, non appena saranno identificati, scatterà la denuncia per resistenza a Pubblico Ufficiale, delitto punito con la reclusione da sei mesi a cinque anni.  

Solo qualche mese fa sui monti del Partenio, per un caso analogo, il Comandante della Stazione Forestale di Montesarchio rimase ferito dopo essere stato investito da un motociclista che tentava la fuga, per non farsi identificare, a bordo di una potente moto per circuiti fuoristrada, successivamente sequestrata. L’episodio e l’ulteriore inasprimento dei controlli della Forestale non ha scoraggiato i centauri che continuano ad imperversare sui versanti del Partenio creando serio pericolo agli operatori delle Forze dell’Ordine ed ai numerosi pacifici escursionisti che fanno trekking naturalistico sui monti del meraviglioso Parco del Partenio.  

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Andrea De Luca
La rassegna

    Comments are closed.