• Ven. Ago 12th, 2022

Rischia grosso l’imprenditore del pane Gianni Morico

SANTA MARIA CAPUA VETERE. Rischia grosso Gianni Morico il “re del pane.” Per lui si avvicina il rinvio a giudizio. L’imprenditore avrebbe minacciato obbligando un imprenditore del basso Volturno a consegnargli rivestimenti da bagno senza pagare il materiale. I suoi legali hanno scelto di sottoporre al giudizio del gup Cervo, l’imprenditore.  Solo così si saprà se il giudice deciderà di trascinare a processo l’imprenditore alimentare. Hanno invece scelto il rito abbreviato invece i due malavitosi grazzanisani Alfonso Cacciapuoti  (in carcere per diverse vicende giudiziarie) e il collaboratore di giustizia Benito Natale  oltre al 51enne di Villa di Briano Vincenzo Conte. I tre, come hanno riportato le agenzie di stampa questa mattina sono severamente accusati di estorsione aggravata dalla finalità criminale di stampo mafioso. Stessa imputazione è caduta anche sul capo di Morico che inoltre, secondo l’Antimafia, assieme a Cacciapuoti nel 2001 costrinse con forti minacce il proprietario di un centro scommesse a fornire loro 15 milioni di euro.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Redazione V-news.it

Il bot redazionale