Antica Terra di LavorocampaniaCasertaMusicaNews

Caserta. La città piange Corrado Sfogli, Nuova Compagnia a lutto

L’artista si è spento all’età di 69 anni

Addio ad un grande chitarrista della musica partenopea

CASERTA. Dopo Joe Amoruso se n’è andato anche Corrado Sfogli, ieri sera nella sua casa di Caserta, a 69 anni. Hai voglia a dire che stavano male, l’assenza rimane un assedio, soprattutto in questi giorni di clausura collettiva. Il tastierista era stato colpito due anni fa da emorragia cerebrale, il chitarrista e direttore artistico della Nuova Compagnia di Canto Popolare lottava da tempo contro un tumore al rene, poi le metastasi alla colonna vertebrale gli avevano lasciato poco tempo. Il tempo di sposare finalmente, il 28 dicembre 2018, l’amata Fausta Vetere, compagna d’arte e di vita, a 41 anni dal tour di quella «Gatta Cenerentola» che vide sbocciare il loro amore. Il tempo di qualche concerto, di un ultimo disco-testamento, «Napoli 1534», in cui, quasi a lasciare gli ultimi segni, aveva firmato due canzoni e anche le note introduttive, nel dialetto dell’epoca. La carriera di Sfogli non si è “limitata” al lavoro nella Nccp. Ha collaborato con diverse orchestre tra cui quella del teatro San Carlo di Napoli. Ha lavorato poi per concludere il nostro racconto come compositore anche nel cinema con le musiche di “Another time, another place” per la regia di Michael Redford. Ha, infine, composto le musice dello spettacolo teatrale di Giuseppe Patroni Griffi, “La Celestina”. 

IL Ricordo del sindaco di Napoli Luigi De Magistris

Ha lasciato la vita terrena Corrado Sfogli, anima, cuore e corpo della Nuova Compagnia di Canto Popolare. Corrado rappresentava l’autenticità della musica partenopea, sempre vicina al popolo della nostra città. Corrado è stato anche un uomo sempre sensibile alla vita sociale e politica della nostra comunità. Un pensatore libero. Personalmente l’ho sempre ammirato come artista e come uomo. A Fausta Vetere, alla famiglia, ai suoi cari il cordoglio mio personale e della città di Napoli”. Lo scrive il sindaco di Napoli Luigi de Magistris. “

Ciao Corrado, che la tua anima possa sempre brillare come il Vento in Poppa

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Giacinto Di Patre
La stampa fa paura. Anche a me. In genere non modifica le situazioni, non ha quel potere che la leggenda le attribuisce, ma può distruggere una persona. Se sbaglia, sono guai. E poi, non ci sono rimedi, anche quando tenta di riparare. La tv moltiplica addirittura l'effetto, per quel tanto di 'ufficialità' che si porta dietro. Una volta si commentava: "Lo ha detto la radio", ed era una patente di credibilità. Adesso quel che più conta, e fa opinione, è il nuovo mezzo.

    Comments are closed.