Mer. Set 18th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Santa Maria Capua Vetere. Muore in ospedale dopo un gravissimo incidente, dubbi sulle sue condizioni di salute

2 min read

Operato dopo 8 ore di attesa, lo sfortunato operaio sarebbe morto per il peggioramento delle condizioni di salute

L’uomo non ha retto all’operazione avvenuta all’interno del plesso ospedaliero ‘Melorio’ di Santa Maria Capua Vetere

SANTA MARIA CAPUA VETERE. Operato alla milza dopo l’incidente. Muore operaio 39enne del gruppo di lotta del ‘Bacino di Crisi di Caserta’.

Lo sfortunato è deceduto ieri, in ospedale, G.C., l’operaio 39enne di Santa Maria Capua Vetere, è rimasto gravemente coinvolto mercoledì notte in un sinistro. L’uomo, volato violentemente a terra dopo aver colpito, probabilmente, una transenna in via IV Novembre col suo scooter, ha subito un intervento alla milza, giovedì mattina, all’ospedale Melorio, ma le sue condizioni sono purtroppo peggiorate a tal punto, dopo l’operazione, da portarlo al decesso. Sono tanti i misteri che sorvolano la morte dell’operaio del Bacino di Crisi di Caserta, l’uomo viene ricordato dai colleghi stamattina sulla loro pagina di facebook come un valoroso esempio per la loro lotta contro il malcontento politico in provincia di Caserta.

Il ragazzo viveva con la moglie e i due figli a Macerata Campania, i misteri sulle sue condizioni di salute iniziano a diffondersi, sono i tanti i dubbi. Per ora come riportano le agenzie di stampa l’operaio è arrivato nel nosocomio ancora cosciente con diverse ferite, oscura ancora la decisione di operarlo solamente nella mattinata, il cuore dello sfortunato 39 enne ha smesso di battere durante l’intervento.

Leggi anche:

Santa Maria Capua Vetere https://www.v-news.it/santa-maria-capua-vetere-domani-a-palazzo-melzi-lincontro-patrocinato-dalluniversita-dallordine-degli-avvocati-di-s-m-confindustria-caserta-e-grale/

Santa Maria Capua Vetere https://www.v-news.it/santa-maria-capua-vetere-smantellata-una-piazza-di-spaccio-fermati-in-due/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open