• Mer. Feb 21st, 2024

Netflix: ‘Unica’, la serie sulla verità di Ilary Blasi

Dopo la difficile rottura con il suo ex marito, Ilary Blasi si racconta alla nota piattaforma

Le persone non cambiano,

si rivelano

Lynch

Per la Rubrica ‘Cose Serie’ non potevamo non guardare la serie Unica’ , la verità di Ilary Blasi.

Non è il classico botta e risposta del gossip del momento, ma la storia d’amore più conosciuta d’Italia.

Ilary Blasi è conosciuta per essere una nota presentatrice della rete Mediaset. Ha iniziato sin da giovanissima facendo pubblicità e poi vari provini per la tv e giovanissima conosce il campione di calcio Francesco Totti.

La loro storia d’amore decolla e nel 2004 i due si sposano in diretta tv, come due reali e, diciamocelo, come William e Kate.

Vent’anni insieme, tre figli ed alcune scappatelle rese note grazie ai paparazzi.

Perché Unica?

In seguito ad una dichiarazione rilasciata dall’ex giocatore al noto quotidiano ‘Corriere della Sera’ , Ilary decide di dire la sua e lo fa con un documentario di circa due ore sulla nota piattaforma di Netflix.

‘Unica’ perché era la scritta sulla maglietta di Totti quando, dopo l’ennesimo gol, alzando la maglietta mostra in diretta nazionale la sua dichiarazione verso Ilary, all’epoca giovanissima.

Oggi

Il suo look impeccabile fa invidia a molte donne. Un set, una poltroncina nera, luci e una telecamera, ecco come parte il via a questa intervista.

Ilary si racconta dagli inizi della loro storia fino al momento della rottura quando, sostiene che a causa di un caffè il suo all’ora marito, crede che lei lo abbia tradito.

Nel frattempo, attraverso amici e famiglia, Ilary racconta anche delle scappatelle di Francesco,

di come egli abbia prima negato e poi cercato di ammorbidire il colpo, della storia delle borse scomparse e poi ritrovate,

di pedinamenti e di sotto e fuggi e della scoperta della relazione extraconiugale di lui.

A tratti, Ilary mostra una commozione forse non sempre credibile, non perché non si creda al suo dolore ma perché sembra gestita ormai dalla rabbia.

Forse il momento di vera tristezza, la conduttrice l’avrà sicuramente vissuto in privato confortata dalla vicinanza della sua famiglia.

Infatti, anche loro saranno partecipi del Doc-fiction e racconteranno di come sono stati questi ultimi anni con Francesco e del suo cambiamento.

La conduttrice, infatti, apre una parentesi sul momento in cui, Francesco dice addio al calcio, come ogni giocatore fa a malincuore mentre lei si dedica al suo lavoro in tv.

Questo cambio rotta della loro vita avrebbe scaturito un forte stress in lui tale da riversarsi sul matrimonio.

Cosa fa male maggiormente? Chiede il giornalista, ed ovviamente lei si lascia andare a come i pregiudizi l’abbiano ferita in passato definendola sempre ‘la moglie di’, ‘la letterina’, o ‘colei che aveva tradito Totti’.

Questo documentario potrebbe sembrare una sorta di attacco verso l’ex marito ma è stato strutturato abbastanza bene tale che, sia le persone coinvolte che la protagonista,

in maniera elegante e soft, ha raccontato come siano andati i fatti non offendendo direttamente l’uomo che le sia stato affianco per vent’anni.

La fine di un matrimonio così lungo ovviamente ha provocato non pochi denti avvelenati e da molti sui social, è stato definito ‘una cafonata’ ma a nostro parere è stato un prodotto curato nei minimi dettagli,

visto che anche la stampa straniera ha parlato di questa loro rottura e che pubblicamente e paparazzato, Francesco Totti era stato visto in compagnia della sua attuale compagna.

Ilary aggiunge, inoltre, che ha trovato subdolo coinvolgere la sua bambina più piccola per giustificare cene con amici solo per incontrarsi con lei ed i suoi figli.

Ad avallare la tesi, in seguito al documentario della Blasi, qualche giorno fa c’è stato una dichiarazione da parte dell’ex marito della compagna attuale di Totti, il quale l’ha definita

:”Capace di fare qualsiasi cosa pur di raggiungere l’apice del successo e molto legata ai beni materiali che all’unione famigliare”.

Tutto ciò rende palesemente più concreta l’opinione pubblica sulla faccenda.

Cosa ci è piaciuto

L’eleganza con cui la Blasi abbia strutturato la Storia stando attenta a non offendere nessuno sicuramente anche per tutelare i minori coinvolti;

Cosa non ci è piaciuto

Alcuni momenti di lacrime forzate. Il finto pianto non serve anche perché dopo una batosta del genere è comprensibile se si provi rabbia e poi, insensibilità sull’altra persona.

Non è mancata la risposta di Totti ma crediamo che, dopo una serie documentata come ‘Unica’, non ci sia molto da aggiungere.

USCITA A1 CAIANELLO VIA CERASELLE TUTTI I GIORNI DAL LUNEDI AL SABATO ORARIO CONTINUATO 08:00 20:30 DOMENICA 08.00 13.00
Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Di Marianna D’Antonio

Classe '85. Attivista per la tutela degli animali, avida lettrice ed amante delle serie tv e film d'autore. "Il problema della razza umana e' che gli idioti sono assolutamente sicuri,mentre le persone intelligenti sono piene di dubbi." Bertrand Russell

error: Content is protected !!