Modi di direNews

Perché si dice “a caval donato non si guarda in bocca”?

EVENTI IN EVIDENZA

Questo diffuso modo di dire della tradizione linguistica italiana deriva da una citazione di San Girolamo, il quale, suggerisce di apprezzare e gioire di qualsiasi dono ricevuto, a prescindere dal valore o dall’aspettativa che si aveva al riguardo.

La citazione letterale recita: “Noli equi dentes inspicere donati ” , che traduciamo con ” Non si devono guardare i denti del cavallo ricevuto in dono”. Ad un occhio esperto, la dentatura del cavallo fa comprendere due cose fondamentali: il suo stato di salute e la sua età.

In passato possedere un cavallo era un privilegio ed è facile comprendere perché ricevere un dono del genere era una cosa molto gradita, indipendentemente dalle condizioni fisiche dell’animale.

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More in:Modi di dire