Dom. Dic 8th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Casagiove. Corsale lancia la sfida all’opposizione annunciando il raggiungimento dei punti programmatici, presentato il bilancio sociale

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

Il sindaco venerdì scorso ha presentato in aula consiliare il bilancio sociale alla stampa

CASAGIOVE. Roberto Corsale sindaco di Casagiove non ci sta alle nuove polemiche dell’opposizione, dopo l’ultimo infuocato consiglio comunale dove l’opposizione degli scissionisti guidata dall’ex vicesindaco Danilo D’Angelo, nel gruppo anche l’altro ex assessore comunale uscente Mimmo Ianniello, abbandonarono definitivamente l’aula per una espressa mancata violazione del regolamento da parte di tutta la maggioranza governativa nella seduta consiliare,  il primo cittadino si è subito mosso agendo con massima determinazione, ha presentato ufficialmente venerdì mattina alla stampa il bilancio sociale dove ha spiegato ai giornalisti presenti in aula l’operato amministrativo dei primi due anni mezzo della maggioranza governativa di “Casagiove Adesso”.

Tanti gli argomenti trattati in aula nella conferenza stampa, ma torniamo a ricordare quello che successe nell’ultima seduta infuocata del consiglio comunale dove ha appunto la minoranza consiliare abbandonò l’aula per protesta.

Una discussione che ha portato alle luce varie problematiche riportate nella seduta consiliare:

La gestione del palazzetto dello Sport, il campo sportivo, l’affare Nova ecology, l’abbassamento dell’Imu, il rifacimento delle strade, sono problematiche che la minoranza comunale desiderava affrontare con la maggioranza governativa in seduta di consiglio. Danilo D’Angelo insieme alla sua squadra abbandonarono l’aula consiliare denunciando nella seduta presunte violazioni del regolamento. D’Angelo dichiarò dopo la protesta, il dispiacere dell’abbandono perché la maggioranza comunale non accettò la richiesta di invalidare completamente l’adunanza violando in quel momento tutti i diritti dei consiglieri comunali.

L’ex vicesindaco si aspettava la vera discussione delle tematiche in seduta, i veri problemi del paese dichiararono i membri del gruppo di minoranza non sono mai stati affrontati realmente dopo quella seduta. “Questa amministrazione affermarono ancora i consiglieri di minoranza non brilla certo per iniziativa o forza di volontà. Lo scopo dei consiglieri di maggioranza ribadirono gli stessi oppositori è ormai purtroppo quello di fuggire dai problemi o, meglio ancora, di cercare un colpevole, possibilmente collocato nel passato e lavarsene le mani senza mai trovare per i cittadini soluzioni strategiche”.

Il sindaco Corsale quindi ha agito di conseguenza, non ha accettato le polemiche, ma soprattutto per l’ennesima volta ha risposto alle nuove accuse, replicando venerdì mattina con concretezza a tutto questo calderone accaduto in compagnia del consigliere comunale di maggioranza delegato allo Sport Ernesto Mese  presentando appunto il bilancio sociale del 2018 con tutti gli obiettivi raggiunti e quelli da raggiungere ancora da parte dell’amministrazione comunale.

<Un esempio scandaloso, un grave errore quello di abbandonare la seduta del Consiglio comunale-la minoranza ha replicato il sindaco ha commesso per l’ennesima volta uno sbaglio irresponsabile e per niente professionale, così si danneggia apertamente l’immagine della città di Casagiove , il sindaco ha sempre il dovere di affrontare i veri problemi reali, il confronto non deve mai mancare, per l’ennesima volta la minoranza si è appellata ai cavilli chiedendo per mesi l’accesso agli atti. I problemi vanno affrontati davanti l’assemblea comunale. Le problematiche sbandierate quindi dalla minoranza dovevano essere affrontati con validità affermata in seduta consiliare davanti a tutti noi, la fermezza politica non deve mai mancare ha ribadito il primo cittadino. Ogni amministrazione pubblica ha espresso ancora il sindaco in conferenza venerdì mattina ha il dovere di rendere conto e rispondere alle esigenze conoscitive dei diversi interlocutori, relativi ai propri ambiti di competenza, in quanto titolare di un mandato e della protesta di scegliere e di agire come interprete e garante della tutela degli interessi e della soddisfazione dei bisogni della comunità di riferimento.

La rendicontazione sociale ha tuonato ancora Corsale è importante per i nostri singoli cittadini, per le famiglie, per le imprese, associazioni, e tutte le altre istituzioni pubbliche o private, consentendo loro di comprendere e valutare sempre gli effetti dell’Azione amministrativa. Casagiove oggi è pronta realmente al rilancio territoriale ha evidenziato il sindaco insieme al consigliere delegato allo Sport Ernesto Mese, tanti sono stati gli interventi mirati fatti nel 2018, ma soprattutto tanti saranno ancora gli interventi da svolgere nel 2019.

L’aiuto alle famiglie disagiate, l’istituzione degli orti urbani, il progetto della Mobilità Garantita, il Quartiere Militare Borbonico, la Caserma operativa dei Carabinieri, l’Hotel Houston, il Teatro Comunale, la Scuola Rodari, la situazione della Nova Ecology, il rifacimento totale delle nostre strade, ma soprattutto ancora per la città di Casagiove  lo sviluppo strategico e territoriale  delle nostre politiche giovanili,  sono tanti come ascoltate, i nostri validi  punti programmatici raggiunti per poi essere subito operativamente realizzati nella nostra città. Noi stiamo agendo ha dichiarato il consigliere Mese, ora bisogna garantire a Casagiove una stabilità fortemente concreta. Il rilancio cittadino vero è proprio partirà con decisione dal quartiere periferico di Cuccagna che avrà una massima attenzione da parte di tutta l’amministrazione comunale. Il sindaco non si tira indietro alle risposte pervenute in sala dai giornalisti, il suo impegno insieme a quello degli amministratori attuali rispondendo al gruppo di opposizione di “Casagiove nel cuore” sarà apertamente doppio, vogliamo sin da subito con decisione costruire un solido rapporto fiduciario con il cittadino portando avanti l’interesse della comunità hanno specificato sia Corsale, che Mese. Il Bilancio approvato in Consiglio Comunale oggi è un grande successo perché si prefiggono alla cittadinanza tutti gli scopi raggiunti. Il prossimo passo affermano i due amministratori e di correre cercando di rifondare la vera natura politica del progetto “Casagiove Adesso”  vogliamo che  il nostro valido progetto politico sia aperto a tutto il panorama sociale cittadino, le accuse della minoranza non portano allo sviluppo del benessere territoriale, nelle nostra amministrazione c’è sempre massima autorevolezza, respingiamo quindi definitivamente le accuse che parlano di maggioranza governativa sovralocata di potere, ai tecnocrati e alle istanze superiori da parte di tutti noi amministratori.

Ora basta parlare, bisogna lavorare concretamente per rilanciare Casagiove, i cittadini devono conoscere i risultati raggiunti con la speranza che si rafforzi sempre di più la coscienza di ogni cittadino ed abitante di Casagiove nel capire concretamente l’azione governativa, operativa, tecnica ed amministrativa della maggioranza comunale di “Casagiove Adesso”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close