CoronavirusCronacaNewsRoccamonfina

Roccamonfina. In forse la Sagra della Castagna causa Covid

Per la Pro-Loco non ci sono le condizioni idonee per poter gestire l’evento

Sul tema a breve ulteriori incontri tra Pro-Loco ed Amministrazione comunale

ROCCAMONFINA – Dubbi sulla realizzazione della Sagra della Castagna a causa dell’emergenza Coronavirus. L’evento infatti potrebbe non svolgersi secondo il Presidente dell’Associazione Pro-Loco Bartolomeo Petrillo.

“La Sagra quest’anno potrebbe non svolgersi a causa dell’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus”, dichiara il Presidente della Pro-Loco. Nonostante la Regione Campania pochi giorni fa abbia dato il via libera alla realizzazione di eventi quali fiere e sagre secondo le misure di sicurezza dettate dal Comitato Tecnico-scientifico previste per l’emergenza sanitaria, a Roccamonfina si sta riflettendo sul procedere o meno all’organizzazione dell’evento che negli ultimi anni ha visto un enorme afflusso di visitatori.

Gli stand della Sagra in piazza Nicola Amore

L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Carlo Montefusco negli ultimi anni aveva infati potenziato enormemente l’evento estendendone la durata a tutti i weekend del mese di ottobre e facendone un vero e proprio trampolino di ri-lancio turistico e dell’intera economia locale. Un evento che ormai è diventato di caratura non solo regionale ma anche nazionale ed internazionale.

Lo scorso anno la Sagra della Castgana di Roccamonfina ha fatto registrare la cifra record di 30mila visite in media a weekend. Un afflusso imponente per la comunità roccana. L’emergenza sanitaria legata al Coronavirus ha inevitabilmente imposto delle riflessioni sull’organizzare o meno l’evento quest’anno e nelle prossime settimane si avrà una decisione definitiva. O l’evento sarà rinviato al 2021 auspicando che nel frattempo l’emergenza Coronavirus sia solo un brutto ricordo oppure si svolgerà seguendo le rigide norme sanitarie imposte dai protocolli di sicurezza.

“Purtroppo quest’anno non ci sono le condizioni per poter gestire un evento della portata e della complessità della Sagra della Castagna – prosegue il Presidente della Pro-Loco di Roccamonfina Bartolomeo Petrillo. Pur attuando le misure di sicurezza e distanziamento sociale previste dai decreti nazionali e dalle delibere regionali, il rischio sarebbe troppo alto”.

Il vrolaro da record in piazza Nicola Amore

L’amministrazione comunale roccana però vuole procedere all’organizzazione dell’evento comunque. Nei prossimi giorni si svolgeranno comunque degli incontri tra Pro-Loco e Amministrazione per dissipare ogni dubbio in merito. Troppo alto il rischio di intaccare il perfetto equilibrio tra sicurezza e gestione dell’emergenza sanitaria sin qui eccellente visto che il comune di Roccamonfina è uno dei comuni della Provincia di Caserta

che può vantarsi di essere realmente un comune “covid free” senza aver registrato nessun caso positivo sin dall’inizio dell’emergenza. Anche una gestione che prevederebbe prenotazioni ed altre misure di sicurezza (rilevazione della temperatura corporea ecc.) per accedere all’area della Sagra (ovvero piazza Nicola Amore) non impedirebbe ad un eventuale asintomatico di diffondere il virus nella comunità roccana.

Troppo alto il rischio dunque ma l’esecutivo vuole comunque procedere alla realizzazione della Sagra. Il sindaco Montefusco dichiara: “A breve uscirà il POC Turismo e presenteremo regolarmente la richiesta di finanziamento per la Sagra. L’amministrazione vuole realizzare la Sagra stando alle prescrizioni anticontagio. Tra le misure che adotteremo ci sarà quella di organizzare l’evento su più aree, non solo in piazza Nicola Amore”.

Quale linea prevarrà in merito? Quella prudente della Pro-Loco che sarebbe anche favorevole ad un rinvio al 2021 o quella dell’amministrazione comunale? Nelle prossime settimane i dubbi saranno sciolti.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Vincenzo Mario
Giornalista Pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Campania. Vicedirettore e Redattore di V-news.it. In oltre 15 anni di professione vanta numerose collaborazioni con i principali quotidiani cartacei e online di Terra di Lavoro ed esperienze in emittenti televisive e radiofoniche. Tra le principali esperienze e collaborazioni spiccano: giornalista e fotoreporter per “Il Giornale di Caserta” e inviato per “TRM – TeleradioMatese” - Gruppo “Lunaset”, corrispondente e Redattore per la "Nuova Gazzetta di Caserta", giornalista per il mensile “Fresco di Stampa”, giornalista radiofonico e speaker, curatore del Notiziario campano per RCS – Radio Circuito Solare,

    Comments are closed.