EventiNewsRoccamonfina

‘Zeza e i mesi’, l’evento del Carnevale in piazza Amore

Un’occasione di divertimento e aggregazione per grandi e piccini

La manifestazione si svolgerà in piazza Nicola Amore

ROCCAMONFINA – “Zeza e i mesi“, lo spettacolo del Carnevale. Si svolgerà domenica prossima 23 febbraio in piazza Nicola Amore l’evento del Carnevale 2020. Tante le sorprese promosse dagli organizzatori.

Spettacoli e tanto divertimento per grandi e piccini. In un turbinio di coriandoli e stelle filanti si svolgerà una “mascherata” che vedrà la partecipazione di adulti e bambini.

Per quest’ultimi è prevista la premiazione della maschera più bella. L’evento vedrà l’esibizione degli “Amici fisarmonica di Alvignano” e soprattutto la messa in scena dello spettacolo “Zeza e i Mesi” da parte del gruppo “Zeza Zeza” di Torano-Filorsi.

Personaggi di “Zeza e i Mesi

Proprio nella frazione del comune vulcanico da sempre resta viva tale antichissima tradizione carnevalesca che domenica 23 febbraio sarà rinnovata in piazza Amore.

Una tradizione secolare che nasce a cavallo tra il ‘500 e il ‘700 radicatasi in breve tempo in tutta Italia. “Zeza e la cantata dei Mesi” è una tradizione che si svolge in occasione del Carnevale dove i principali protagonisti sono Zeza, diminutivo di Lucrezia,

il marito Don Pasquale (in realtà Pulcinella nella tradizione campana e meridionale, Arlecchino al Nord), la loro figlia Vincenzina (o Vincenzella, a seconda dei luoghi in cui si rinnova la tradizione carnevalesca), insieme al suo spasimante e futuro sposo il parroco Don Nicola, i mesi dell’anno capitanati da Capodanno ed altri personaggi caratteristici.

Capodanno apre di fatto la scena seguito da tutti i mesi che a turno cantano una strofa in quattro versi esibendo i loro simboli. L’allegro corteo fa visita a Vincenzina che è corteggiata da Don Nicola.

Il padre, Don Pasquale (Pulcinella), si oppone però al loro matrimonio ed è tormentato anche dalle voci che vorrebbero proprio Don Nicola insidiargli la moglie. Sarà convinto ad acconsentire allo sposalizio da Zeza, che dovrà anche difendersi dalle dicerie sul suo conto.

La maschera di Pulcinella

Questa scena di fatto è il cuore della rappresentazione e la parte più divertente con un susseguirsi di equivoci e battute esilaranti. Alla fine Don Pasquale cede e autorizza il matrimonio tra Don Nicola e Vincenzina e la rappresentazione si chiude appunto tra balli e canti festosi.

Zeza e la cantata dei mesi” rappresenta quindi il circolo della vita e dello scorrere delle stagioni: la coppia anziana dei genitori, Zeza e Don Pasquale (Pulcinella) viene sostituita da Vincenzina e Don Nicola. E così la vita si perpetua.

Ad inscenare i personaggi della cantata di Zeza saranno Alessio Sciola (O pesciaiuolo), Armando Sciola (Vincenzella), Luca Scannapieco (Don Nicola), Pasquale Sciola (Zeza), Antonio Buco (Notaio), Giovanni Di Cristoforo (Don Pasquale). Al termine della rappresentazione ci sarà anche un buffet per tutti i presenti.

Il programma della manifestazione di domenica 23 febbraio
Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Vincenzo Mario
Giornalista Pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Campania. Vicedirettore e Redattore di V-news.it. In oltre 15 anni di professione vanta numerose collaborazioni con i principali quotidiani cartacei e online di Terra di Lavoro ed esperienze in emittenti televisive e radiofoniche. Tra le principali esperienze e collaborazioni spiccano: giornalista e fotoreporter per “Il Giornale di Caserta” e inviato per “TRM – TeleradioMatese” - Gruppo “Lunaset”, corrispondente e Redattore per la "Nuova Gazzetta di Caserta", giornalista per il mensile “Fresco di Stampa”, giornalista radiofonico e speaker, curatore del Notiziario campano per RCS – Radio Circuito Solare,

    Comments are closed.