• Lun. Ott 25th, 2021

Alvignano. Boxe, al memorial Adriano Offreda Romano batte Lucci

DiThomas Scalera

Ott 25, 2015

romano

ALVIGNANO. Quella che si è appena conclusa ad Alvignano è stata principalmente una serata dove ha trionfato lo sport. Infatti nella manifestazione pugilistica in memoria di Adriano Offreda, il campione italiano dei pesi welter scomparso nel marzo 2008 in un tragico incidente stradale, si è potuto veramente comprendere per quale motivo la boxe è considerata la nobile arte e perché è da sempre reputato uno sport nobile, riferito in particolare al cuore degli atleti. Perché i boxeur che si sono alternati sul ring di Alvignano si sono scontrati, a volte anche con durezza, ma con una sportività che ha meravigliato un poco tutti gli sportivi convenuti. In particolare Romano e Lucci, che rappresentavano il match clou della serata, ad ogni inizio delle sei riprese si abbracciavano, prima di iniziare ogni round. Logicamente match clou della serata sono stati quelli che hanno disputato i due pugili locali. Francesco Giannetti, che alle prime armi nella categoria “medi” è riuscito ad esprimere una boxe elegante e spesso anche tecnica. Nonostante quella sua acerbità che il maestro Corbo sicuramente riuscirà a plasmare attraverso il lavoro e la dedizione massima, ma che troverà collocazione opportuna con l’esperienza maturata attraverso il tempo che, da galantuomo qual è, dimostrerà il talento innato del giovanissimo Giannetti. Per Sergio Romano, invece, un discorso diverso perché il pugile di Alvignano aspettava quella consacrazione attraverso un incontro con un pugile di valore perché «se si vuole ambire a progetti importanti – aveva riferito Romano – la strada è solamente quelle di proporsi con boxeur di caratura». E il risultato si è visto tutto per intero. Giacché Romano ha trovato un avversario particolarmente ostico che lo ha costretto a un combattimento particolarmente scorbutico, almeno nelle prime tre riprese. Viceversa, dalla quarta in poi il peso massimo di Alvignano si è potuto sciogliere per disputare un incontro più spettacolare. Anche se non è stato facile per il Nostro Sergio avere il sopravvento del boxeur capitolino. Che aveva dalla sua anche una esperienza non da poco. Atteso che è professionista con un’ottima carriera dilettantistica alle spalle, oltre ad essere stato campione europeo e mondiale di Kick Boxing. La serata, organizzata dalla «Pugilistica Matesina», che è guidata dall’ex campione d’Italia Giuseppe Corbo, ha visto come ospiti d’onore diversi pugili di prestigio, come il campione dei pesi super gallo Jahyn Vittorio Parrinello, la campionessa mondiale ed europea Angela Carini. Oltre all’ex campione italiano dei pesi medi e campione mondiale junior dei super welter, Giovanni De Marco e Salvatore Caracciolo boxeur della gloriosa Pugilistica Matesina negli anni 70. Alla manifestazione erano presenti il sindaco di Alvignano e presidente della Provincia di Caserta, Angelo Di Costanzo; gli assessori Franco La Vecchia e Simone Luigi Giannetti; oltre al presidente del consiglio comunale, Gianni Maiorisi. A curare la sicurezza dell’intera manifestazione, sia interna che esterna, il gruppo di Protezione civile di Alvignano “Associazione dei Vigili del fuoco in congedo”, guidato dal presidente, Eugenio Ferrara.

Fonte: Italianews24

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru