Dom. Ago 25th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Casagiove. Municipio, la Giunta Comunale approva numerosi punti cardine del “Bilancio Sociale”

3 min read

CASAGIOVE. Consistenti e notevoli delibere sono state approvate nella Giunta Comunale del 27 dicembre 2017.

Argomenti contenuti nel “Bilancio Sociale 2017”, sono punti cardine della programmazione dell’Amministrazione guidata dal sindaco Roberto Corsale. Innovazioni come la nuova sede dell’Arma dei Carabinieri, l’individuazione di un’area per lo sgambatoio e l’introduzione della carta d’identità elettronica sono incentivi per il prossimo anno che si aprirà tra pochi giorni: la stagione che rilancerà la città di Casagiove, dopo il ricompattamento degli ultimi mesi.

La delibera di Giunta Comunale numero 100 prevede la determinazione dei costi per il rilascio della Carta d’Identità Elettronica. Premesso che l’articolo 10 comma 3 del dl 78/2015, convertito con legge 6 agosto 2015 n. 125, ha introdotto la nuova carta d’identità elettronica e che il Comune di Casagiove è stato inserito nell’elenco degli enti che inizieranno ad emettere la nuova carta d’identità elettronica, è stato stabilito in euro 22 il costo del rilascio della nuova carta d’identità elettronica ed in costo di euro 27 il costo del rilascio del duplicato, comprensivi rispettivamente della quota di 5,21 e 10,21 per diritti fissi e di segreteria ed euro 16,79 da versare allo Stato.

La delibera di Giunta Comunale numero 101 prevede l’individuazione e la realizzazione di un’area di verde pubblico riservata ai cani. Come primo spazio adibito a sgambatoio, da riservare ed attrezzare per i cani padronali, è stata scelta l’area di verde pubblico di proprietà comunale situata nella zona cosiddetta 167. Spetterà al dirigente del Servizio Randagismo e Tutela degli Animali creare il regolamento comunale nelle prossime settimane.

La delibera di Giunta Comunale numero 102 prevede la presa d’atto della disponibilità di locali di proprietà della BCC Credito Cooperativo Terra di Lavoro S. Vincenzo de’ Paoli di Casagiove che ospiterà il servizio di Guarda Medica. Nella nota acquisita al protocollo dell’ente in data 27 novembre 2017 al numero 174487, il presidente della BCC Credito Cooperativo Terra di Lavoro S. Vincenzo de’ Paoli, dott. Valentino Grant, si impegna a rendere disponibile un locale di proprietà della succitata BCC per ospitare il servizio di Guardia Medica, attualmente presente, con contratto di locazione, presso l’immobile di proprietà comunale situato in Piazza degli Eroi, per assicurare il servizio alla città.

La delibera di Giunta Comunale numero 103 prevede la manifestazione di disponibilità per la concessione in comodato d’uso, a tempo determinato, dell’immobile di proprietà comunale, ubicato in Piazza degli Eroi, all’Arma dei Carabinieri per la sede del Comando della Stazione di Casagiove. Nelle prossime settimane l’argomento sarà oggetto di proposta al consiglio comunale, poiché è intendimento dell’Amministrazione garantire la presenza stanziale dell’Arma dei Carabinieri nella città di Casagiove. Va considerato infatti che, sebbene già sia presente in un immobile di proprietà privata, l’attuale Comando deve fare i conti con le inadeguate condizioni dei locali attualmente occupati e di un’esosa spesa annua per la locazione a carico dello Stato.

La delibera di Giunta Comunale numero 104 prevede l’assegnazione di contributi alle opere religiose site sul territorio comunale. Richiamando la deliberazione di consiglio comunale numero 74 del 28 novembre 2013, con cui è stato deliberato di accantonare, per il finanziamento delle opere religiose, la quota percentuale del 5% (cinque per cento) dell’importo proveniente dalla somma degli oneri concessori, per il rilascio dei permessi di costruire. Con tale delibera verrà valutata l’assegnazione alle parrocchie richiedenti di un contributo proporzionato al rendiconto presentato dalle stesse, tenendo conto della disponibilità complessiva di 9mila euro.

Leggi anche:

Presenzano. Torna l’incubo della Turbogas su tutto l’Alto Casertano.

Castel Volturno. Consiglio comunale: Luise spiega i motivi delle dimissioni, è scontro in aula

Potrebbe interessarti

Open