• Lun. Ott 18th, 2021

Casal di Principe. Estorsioni nell’agro aversano: custodia cautelare per 10 indagati affiliati al clan dei casalesi

DiThomas Scalera

Nov 2, 2015

070002_carabinieri_casal_di_principe

CASAL DI PRINCIPE. I Carabinieri della Compagnia di Casal di Principe, coordinati dalla DDA di Napoli, stanno dando esecuzione ad un ordine di custodia cautelare in carcere nei confronti di 10 indagati, tutti affiliati alle fazioni Bidognetti e Zagaria del clan dei Casalesi, responsabili, a vario titolo, di associazione a delinquere di tipo mafioso ed estorsione. Le attività estorsive, poste in essere dal gruppo criminale nei confronti di numerosi imprenditori dell’agro aversano, abbracciano un periodo che va dal 2002 al 2014. Gli inquirenti sono riusciti ad incastrare gli indagati attraverso l’utilizzo di intercettazioni. Ulteriori dettagli circa l’operazione in corso da parte dei Carabinieri della Compagnia di Casal di Principe guidati dal Tenente Simone Calabrò, saranno forniti con comunicato stampa della DDA di Napoli.
Nominativi destinatari dell’odierno provvedimento della DDA di Napoli eseguito dai Carabinieri della Compagnia di Casal di Principe (Caserta): Migliozzi Mario, cl.1958, di Castel Volturno; Tummolo Annibale, cl.1967, domiciliato a Qualiano (Napoli); Alfiero Nicola, cl.1960, detenuto presso la casa circondariale di Roma Rebibbia; Cavaliere Mario, cl.1972, detenuto presso la casa circondariale di Lanciano (Ch); Della Corte Vincenzo, cl.1955, detenuto presso la casa circondariale di Terni; Ianuario Biagio, Nato a Capua cl.1977, detenuto presso la casa circondariale di Napoli-Secondigliano; Nicolò Giovaanni, cl.1978, detenuto presso la casa circondariale di Frosinone; Ruocco Antonio, cl.1967, detenuto presso la casa circondariale di Napoli-Poggioreale; Santamaria Antonio, cl.1975, detenuto presso la casa circondariale di Viterbo; Sciorio Giovanni, cl.1971, detenuto presso la casa circondariale di Napoli-Secondigliano.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru