• Lun. Ott 18th, 2021

Caserta. Reggia, Sgambato e Graziano: l’arrivo di Felicori segni cambio di passo

DiThomas Scalera

Set 1, 2015
Camilla Sgambato
Camilla Sgambato

CASERTA. “Le croniche, ben note, e più gravi difficoltà nella gestione della Reggia riemergono in tutta la loro drammaticità nel grido di dolore di Edgar Colonnese. Le sue parole, che sono soprattutto testimonianza di coraggio e determinazione, ci richiamano alla necessità di una azione congiunta che tenga assieme politica, istituzioni e società civile. Al nuovo direttore Mauro Felicori va dato il quadro chiaro rispetto alle cose che non funzionano e che devono essere affrontate da subito, con fermezza e, finalmente, con risultati tangibili”. Così la deputata Camilla Sgambato ed il presidente del Pd Campania e consigliere regionale Stefano Graziano commentano la nota che l’imprenditore Edgar Colonnese, gestore del bookshop della Reggia, ha affidato ai social network. “Le minacce ricevute dagli ambulanti abusivi e la guerra quotidiana che Edgar affronta, non solo con gli abusivi ma anche con i soggetti che a vario titolo dovrebbero farsi carico della questione, sono la prova dell’esistenza di una zona grigia in cui ormai una parte di Stato, come una parte di cittadini, è diventata indifferente rispetto alle illegalità diffuse. Tutto questo – sottolineano i due rappresentanti del Partito Democratico – è intollerabile e inaccettabile e come tale va affrontato una volta per tutte. Edgar dà a tutti noi una grande lezione di impegno civile: non va via, non si arrende all’arroganza dell’illegalità e alla complicità della indifferenza. A Edgar va ovviamente la nostra solidarietà, che è piena e scontata. Ma, allo stesso tempo, chiediamo e auspichiamo che l’arrivo del nuovo direttore segni un cambio di passo, una nuova strategia di azione su cui siano chiamati a collaborare da subito imprenditori, manager pubblici, politica e forze dell’ordine”.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru