• Sab. Ott 23rd, 2021

news60402
CERVINO. Si terrà mercoledì 27 aprile alle ore 10.30, alla Scuola secondaria di primo grado “Enrico Fermi” di Cervino (Caserta), il secondo incontro del “Festival della Legalità”. La manifestazione nasce da un protocollo di intesa tra l’associazione “Solidarietà Cervinese” e l’Istituto Comprensivo “Enrico Fermi”.Il titolo dell’iniziativa in programma venerdì è “L’illegalità sfida lo stato”. «Tra le vittime dell’illegalità – afferma Angela Valentino, presidentessa di “Solidarietà Cervinese” – si trovano anche personaggi dello stato che durante attività di servizio sono vittime del prepotente potere criminale. La discussione sarà incentrata su di loro, partendo da avvenimenti storici, come l’uccisione a Brancaleone nel 1986 di Filippo Salsone, un maresciallo della polizia penitenziaria, e l’assassinio a Casal di Principe nel 2002 di Federico Del Prete ».Da casi come questi i ragazzi di tutte le terze classi hanno preparato elaborati grafici, report giornalistici, poesie, filmati e rappresentazioni artistiche finalizzate alla discussione del tema. A fine festival, gli elaborati di tutte e tre le tappe in programma fino a maggio finiranno in un opuscolo. Nel corso dell’incontro sarà presentato il libro “Ali spezzate. Annalisa Durante. Morire a Forcella a quattordici anni” di Paolo Miggiano (edizioni Di Girolamo), con l’intervento dell’autore.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru