Sab. Mag 30th, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Coronavirus: tornano a salire i contagi, calano i decessi. Fontana: “Vicini al picco in Lombardia”

2 min read
L’ultimo bollettino fornito dalla protezione civile: ripresa dei contagi, cala il numero dei morti. Il governatore lombardo Attilio Fontana: "Molto vicini al picco"
EVENTI IN EVIDENZA

L’ultimo bollettino fornito dalla protezione civile: ripresa dei contagi, cala il numero dei morti. Il governatore lombardo Attilio Fontana: “Molto vicini al picco”

Sono complessivamente 73.880 i malati di coronavirus in Italia, con un incremento rispetto a ieri di 3.815, che indica una ripresa dei contagi. Il numero complessivo dei contagiati – comprese le vittime e i guariti – ha raggiunto i 97.689. Il dato è stato fornito dal capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli. Cala il numero dei morti: 756 rispetto a ieri, quando l’aumento era stato di 889 decessi (10.779 in totale). Le persone guarite sono invece 13.030, 646 in più di ieri.

Sono 41.007 le persone positive al coronavirus in Lombardia, 1.592 in più di ieri. Lo ha annunciato l’assessore lombardo, Giulio Gallera. I ricoverati sono 11.613, di cui 1.328 in terapia intensiva. Crescono i decessi: il nuovo bilancio è di 6.360, con un aumento di 416 morti. I dimessi sono 9.255, 293 in più rispetto al dato di sabato.

In Lombardia, secondo il governatore Attilio Fontana, “dovremmo essere molto vicini o forse aver raggiunto il picco”. Il presidente della Regione ha spiegato che “oggi per il terzo giorno di fila i numeri sono rimasti costanti. Non c’è più quella crescita che ci ha accompagnato nelle ultime settimane. Questo secondo gli epidemiologi dovrebbe preludere ad una riduzione di contagi”.

Negli ultimi 3 giorni si è verificato un calo sia del numero delle vittime sia dei ricoveri in terapia intensiva: secondo Luca Richeldi, pneumologo e membro del Comitato tecnico scientifico, si tratta di “grandi cambiamenti nell’ordine del 10-15%” che dipendono dalle “misure messe in atto” e da un “sistema sanitario che sta rispondendo”. Per il medico “sono dati che devono far riflettere e ci incoraggiano nel messaggio che con i nostri comportamenti salviamo delle vite”.

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close