• Lun. Ott 25th, 2021

Dragoni. Sarà dismessa la rete idrica della frazione di Maiorano di Monte

DiThomas Scalera

Gen 10, 2016

comune_dragoni2
DRAGONI. Sarà dismessa la rete idrica consortile a servizio della frazione Maiorano di Monte, i cui residenti avranno tempo ancora qualche giorno per allacciarsi alla condotta comunale. A decidere in tal senso l’amministrazione del sindaco Silvio Lavornia che, dall’inizio dello scorso mese di dicembre, è alle prese con il problema del colore giallastro del prezioso liquido dovuto ad un innalzamento dei valori di ferro e manganese nello stesso. Le analisi di laboratorio su un primo campione eseguite il 1 dicembre e le successive controanalisi effettuate lo scorso 9 dicembre sempre sull’acqua prelevata in via Annunziata della popolosa frazione, dall’unità operativa di prevenzione collettiva dell’Asl di Caserta hanno rilevato che la stessa non rientra “microbiologicamente nei li miti previsti dal D.Lgs 31/2001 per i parametri Ferro e Manganese”. Un’alterazione determinata da agenti esterni che intorbidano l’acqua lungo la rete idrica di proprietà e gestita dal consorzio idrico “Terra di Lavoro” di Caserta come certificato dall’Arpac, secondo cui l’acqua che sgorga alla fonte è potabile e pienamente in possesso di tutti i requisiti in tema di salute pubblica, mentre quando essa scorre nelle tubature, si sporca assumendo un colore giallastro. Alla luce di tanto, a tutela della salute pubblica dei cittadini, il primo cittadino ha deciso di chiudere la condotta consortile e di allacciare le circa 30 famiglie residenti nella zona di via Ciummiento sulla rete di competenza comunale. I cittadini dovranno presentare al municipio domanda di passaggio dalla tubazione consortile a quella locale massimo entro una settimana, compilando l’apposito modulo disponibile presso l’ufficio lavori pubblici. In caso di mancata istanza, il Comune provvederà d’ufficio al passaggio alla rete idrica comunale delle utenze e al nuovo allaccio alla stessa, così come sarà cura dell’Ente, tramite il proprio manutentore, provvedere al passaggio , e ai nuovi allacci , dalla conduttura consortile alla rete di adduzione comunale. I n conseguenza di tanto, la rete idrica del Consorzio Idrico “Terra di Lavoro” di Caserta verrà definitivamente dismessa così da non poter più approvvigionare alcuna utenza di Maiorano di Monte che ancora dovesse risultare allacciata alla stessa. “Non è più tollerabile il perdurare di tale situazione di inquinamento del sistema di approvvigionamento idrico che serve la nostra popolosa frazione – dichiara Lavornia – pertanto, ho ritenuto necessario intervenire a tutela della salute pubblica dei cittadini residenti a Maiorano di Monte, dove insistono due reti , essendo l’acqua allo stato attuale non potabile ed utilizzabile per fini domestici. L’adduzione sarà garantita dalla nostra condotta che presenta tutti i requisiti di legge in materia di sanità e salubrità del liquido”.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru