CoronavirusMusicaNapoliNewsPagina Nazionale

Emergenza Coronavirus, una raccolta fondi sulle note degli Squallor: nasce “Pay for Suditaly”

Un video simpatico per aiutare l’Istituto Pascale di Napoli. Guest star l’oncologo Paolo Ascierto

pay4sud

Pay For Suditaly.IBAN IT86I0306903568100000300008 – Intestato a: “Istituto Nazionale Tumori Fondazione Pascale – Raccolta Fondi Emergenza Coronavirus”#payforsuditaly #ilcuoredelpascale #chiricercatrova#nonabbassiamolaguardia #fatepresto#iomicuroalsud

Gepostet von Istituto Nazionale Tumori IRCCS "Fondazione G. Pascale" am Sonntag, 3. Mai 2020

NAPOLI. Un video dai tanti volti noti che in modo simpatico in campo per aiutare l’Istituto Pascale nell’emergenza Covid-19 con una raccolta fondi. Artisti uniti con un unico obiettivo. Guest star l’oncologo Paolo Ascierto. Nel gruppo degli artisti anche Rosalia Porcaro e Mimmo Iodice.

Il brano scelto è stato “Usa for Italy”, nato all’epoca come parodia di “We are the world” e che oggi, rimaneggiato ulteriormente ma rispettosamente da Viviana Serretiello, è diventato “Pay for Suditaly”. Affrontare con ironia le ansie da Covid-19 e dare allo stesso tempo un senso concreto al lockdown. È partendo da questa idea che un collettivo di cantanti, giornalisti e attori, ha deciso di avviare una raccolta fondi per l’emergenza coronavirus e di farlo attraverso la realizzazione di un video musicale ispirato ad un brano della band più dissacrante della storia della musica italiana: gli Squallor.

Attraverso la musica il gruppo “Play 4” vuole invitare tutti a sostenere le attività e la ricerca dello staff dell’Istituto Nazionale Tumori “Fondazione G. Pascale” guidato dal prof. Paolo Ascierto, strappando più dei un sorriso

Fanno parte del gruppo di questi artisti uniti con un unico obiettivo: Viviana Serretiello, Enzo Russo, Assia Fiorillo, Simona Cocozza, Amalia De Simone, Simona Petricciuolo, Raffaella De Luise.Rosalia Porcaro, Franco Ricciardi, Peppe Iodice, Loredana Carannante, Giorgio Verdelli, Gianni Valentino, Simona de Rosa, Gli Squallidor (Roberto Bascetta, Michele Meo, Fabrizio Campanile, Umberto Ranucci, Loredana De Falco, Alessio Sica, Gianmarco Santarpino), Antonio Esposito, Massimo Spinosa, Maurizio Capone,Lucariello,Nero Nelson, Jovine, Brunella Selo,Alessandro Granato, Fabiana Fazio,Carmine D’Aniello (O’ Rom), Antonio De Carmine Principe, Ernesto Lama, Roberta Serretiello, Carolina Franco.)

Hanno spiegato in un manifesto le ragioni dell’iniziativa: “Succede che all’improvviso nel bel mezzo di una pandemia mondiale ci accorgiamo di quanto sia importante sostenere la ricerca, perché è solo grazie ad essa che potremo ritornare alle nostre vite. Gli uomini di scienza lavorano con passione per prendersi cura di noi, e ci sembra doveroso fare la nostra parte per prenderci un po’ cura anche noi di loro. Del resto l’unica cosa che fin qui ci hanno chiesto è di rimanere in casa e di non abbassare la guardia, noi lo abbiamo fatto e continueremo ancora fino a quando il nostro guru della quarantena e capo indiano, Professor Paolo Ascierto ce lo chiederà. Questo brano nasce per sostenere la ricerca dell’Istituto Nazionale Tumori IRCCS Fondazione G. Pascale ed è stato realizzato nel modo a noi più congeniale per affrontare le vita e cioè con ironia e cantandoci su.Ma siccome la strada è lunga e non si può sempre friggere con l’acqua, questo video è anche un appello per sostenere concretamente la ricerca per il vaccino anti-Covid.Adesso perciò ci tocca “acalare un po’ di panari” (tirare giù i panieri) per rendere l’Istituto Nazionale Tumori IRCCS “Fondazione G. Pascale” orgoglioso di noi. Donate e dopo che lo avrete fatto, donate ancora, perché solo chi ricerca trova!”

Istituto Nazionale Tumori IRCCS “Fondazione G. Pascale

IBAN: IT86 I030 6903 5681 0000 0300 008

BIC: BCITITMM intestato a: Istituto Nazionale Tumori Fondazione Pascale Raccolta Fondi Emergenza Coronavirus

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Comments are closed.