Antica Terra di LavorocampaniaCoronavirusNewsPagina Nazionale

La Giornata Mondiale dell’Acqua al tempo del Covid-19

I Consorzi di bonifica e irrigazione della Campania celebrano la Giornata Mondiale dell’Acqua

I Consorzi di bonifica e irrigazione della Campania celebrano la Giornata Mondiale dell’Acqua – che si tiene domani, 22 marzo 2020 – lavorando per assicurare all’agricoltura regionale la necessaria risorsa per la stagione irrigua imminente e per continuare a tenere aperti – per le opere non differibili – i cantieri necessari al mantenimento di tutti i servizi essenziali resi, nonostante le misure di contenimento in atto per l’epidemia di Covid-19.

L’obiettivo della Giornata Mondiale dell’Acqua è tenere viva l’attenzione di tutti sulla necessità di tutelare ed utilizzare con parsimonia la risorsa idrica, cosa che i Consorzi già da tempo sperimentano, utilizzando tecnologie di teleassistenza all’irrigazione, basate su sensori che da satellite segnalano agli operatori agricoli il consiglio irriguo più opportuno, a seconda della coltura presente sul proprio terreno.

“Celebriamo la Giornata mondiale dell’Acqua invitando tutti ad un uso responsabile della risorsa, mentre attraversiamo momenti di attenta valutazione – sottolinea il presidente Anbi Campania, Vito Busilloperché alla luce dell’ordinanza del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, emanata il 20 marzo 2020, anche i cantieri a committenza pubblica vanno incontro a limitazioni: la norma in vigore ci chiede di tenere aperti solo quelli strettamente necessari e non rinviabili. Data la natura dei lavori in essere – aggiunge Busillo – si tratta di una scelta sul piano tecnico non sempre facile”.

Fervono in particolare i lavori di preparazione per la stagione irrigua 2020 nel Consorzio Generale per la Bonifica del Volturno, che dal primo aprile farà arrivare l’acqua alle manichette del comprensorio irriguo di Parete (Caserta) con le acque captate dal fiume Volturno. Nella stessa data sarà data acqua alle utenze irrigue del Consorzio Velia che capta le acque di fiume Alento (Salerno).

Un’annata che si prospetta difficile vista la siccità che ha colpito la regione dal mese di dicembre e che metterà alla prova il sistema.

I 10 Consorzi associati a Anbi Campania coprono oltre il 60% della superficie territoriale della Regione Campania – per circa 900.000 ettari su un totale di 1.367.100 – mentre la superficie irrigata dai Consorzi, con impianti pubblici collettivi, supera il 50% della superficie irrigata della Regione, pari a 104.570 ettari.

Inoltre, nelle aree di pianura una superficie di circa 286.000 ettari è servita da opere di scolo – realizzate e gestite dai Consorzi – e di questi oltre 16.000 ettari sono influenzati dal livello del mare e richiedono il sollevamento meccanico (impianti idrovori) delle acque. In queste zone sono presenti infrastrutture fondamentali, come la S.S. Domiziana e quella costiera del Sele, vari tratti della ferrovia Roma – Napoli – Salerno – Battipaglia – Reggio Calabria, strade provinciali e comunali, linee elettriche e acquedotti, oltre che centri abitati come Napoli, Pozzuoli, Villa Literno, Castel Volturno, Baia Domizia e tutti gli insediamenti litoranei dei due comprensori Volturno-Garigliano e Sele.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.