• Mer. Ott 20th, 2021

Minturno/Scauri. La Rai documenta i disagi per il cambio orario dei treni: ecco cosa è successo

DiThomas Scalera

Mar 13, 2017

Il 13 marzo è stato il primo giorno di attuazione del nuovo orario del treni sulla tratta Roma – Napoli. Da dicembre ad oggi sono stati tre i cambi di orario su questa tratta, tutte modifiche che secondo il coordinamento dei pendolari che ha raccolto sei comitati – tre spontanei e tre formalizzati – testimoniano: “Progetti fatti senza criteri validi che dimostrano, però che le organizzazioni dei pendolari sono riuscite a farsi ascoltare dando concretamente prova che gli interventi effettuati finora non soddisfano la linea Roma – Napoli”.

Questa volta, però, il comitato pendolari di Minturno ha chiesto e ottenuto la presenza della Rai per documentare le difficoltà incontro alle quali studenti e lavoratori incorrono tutti i giorni, e alle 5 di mattina dello scorso lunedì sono arrivati i giornalisti Rai alla stazione ferroviaria di Minturno – Scauri per assistere direttamente al disagio oggettivo provocato dal cambiamento dell’orario: si tratta della soppressione del treno delle 5.48 anticipato alle 5.27; quest’ultimo resta vuoto, a discapito di quello successivo invece stracolmo.

Per quanto l’ultimo cambiamento di orario entrato in vigore il 13 marzo abbia cercato di soddisfare alcuni aspetti importanti, quali la rottura di carico e collegamenti in ogni stazione, il rovescio della medaglia è l’allungamento dei tempi di percorrenza di alcuni treni importanti, soprattutto regionali.

Certo si parla di una delle tratte più difficili da gestire, come ammette la stessa Regione Lazio, ma il coordinamento dei pendolari è riuscito ad aprire un confronto con la Regione, anche se per “avere comunicazione del nuovo orario in vigore da marzo a giugno. In quella sede ci è stato detto che si tratta di un orario sperimentale e che a cadenza periodica ci incontreremo per confrontarci sulle problematiche urgenti da risolvere. Sarebbe stato più produttivo un accordo preliminare, avrebbe evitato tanti disagi”.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru