• Gio. Ott 28th, 2021

Mondragone. Tubercolosi, l'ASL smentisce la notizia di un caso in città

DiThomas Scalera

Gen 26, 2017


Gli uffici del Distretto sanitario dell’ASL, per il tramite del direttore Severo Stefanelli, forniscono la necessaria tranquillità in merito ad un presunto caso di TBC. Ecco il comunicato stampa: “Da ieri pomeriggio, sulle chat, i gruppi ed i canali dei social network è stato diffuso un messaggio vocale riguardante un caso di TBC a Mondragone, a cui è seguito un evidente allarmismo. Immediatamente l’Amministrazione comunale si è attivata per raccogliere ogni notizia contattanto gli uffici del Distretto sanitario dell’ASL, il cui direttore – dott. Severo Stefanelli – ha repentinamente fornito la necessaria tranquillità, pur confermando tuttavia la notizia di un caso accertato – già da diverso tempo – di tubercolosi e, precisamente, di un ceppo non facilmente trasmissibile. L’ASL ha comunicato all’Amministrazione comunale che l’uomo è ricoverato presso una struttura ospedaliera ed i suoi figli – alunni delle Scuole cittadine – che avrebbero potuto essere interessati, sono stati immediatamente sottoposti a qualsivoglia urgente e necessario controllo insieme a tutti i propri familiari, nonchè insieme a tutti i propri colleghi di lavoro. Sono tutti risultati negativi. Al momento non c ‘è alcuna preoccupazione e nessun motivo per giustificare la divulgazione di notizie false che procurano esclusivamente preoccupazione. Tutti coloro che volessero raccogliere informazioni in tal senso, sempre nel pieno rispetto della privacy e delle persone, possono serenamente rivolgersi agli uffici competenti per la prevenzione e la cura del distretto dell’Azienda Sanitaria Locale, ove i sanitari incaricati potranno fornire tutte le informazioni necessarie a tranquillizzare la Comunità cittadina”.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru