Mar. Ott 15th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Morti assiderati in Polonia; in Francia i politici dormono coi senzatetto

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

Freddo polare. Il passaggio di Burian non solo ha portato la neve nelle pianure di zone che non la vedevano da decenni, ma ha anche compromesso e non poco la condizione di “vita” dei senzatetto di tutto il pianeta. Nel caso dell’Europa segnaliamo la morte per assideramento di 5 persone nella notte scorsa in Polonia, proprio a causa dell’ondata di freddo siberiano in questione. Diventano così 53 le persone morte per il freddo in Polonia da novembre ad oggi, solo in Polonia. Il Centro meteo locale ha fatto sapere che ci sono state “picchi” negativi di temperatura che è scesa fino a meno 26 gradi, e che nelle prossime 48 ore potrebbero anche diminuire ulteriormente. Le misure per contrastare eventuali danni risultano comunque insufficienti, almeno in questa fase. La situazione meteorologica dovrebbe migliorare solo la prossima settimana. Di particolare monitoraggio e tutele hanno bisogno soprattutto i senzatetto. Spostandoci in Francia infatti, precisamente nella regione dell’Ile de France, una cinquantina di politici locali hanno deciso di dormire insieme ai senzatetto, proprio per sensibilizzare il Governo e l’opinione pubblica sulla difficilissima condizione in cui si ritrovano i meno fortunati cittadini ai margini di un sistema che li espelle inesorabilmente dalle tutele più elementari, come cibo e riparo dal freddo mortale. “Sapere che degli individui vivono e dormono fuori non è più sopportabile, adesso basta. Per questo chiediamo la confisca di alloggi vuoti. Non si tratta di dire è colpa di questo o di quell’altro, è un fallimento collettivo e dobbiamo mobilitarci insieme per porre fine a un situazione inumana”. Sono le parole della vicesindaca di Estampes, Mama Sy, che è stata la promotrice dell’iniziativa. Da stanotte infatti, con la partecipazione di tutti gli schieramenti politici, da destra a sinistra, questa circa 50 rappresentanti del governo locale dormiranno all’agghiaccio con i “fratelli e alle sorelle” meno fortunati, per strada. La richiesta finale è quella di sequestrare uffici e abitazioni non utilizzati per dare un riparo ai meno fortunati.

Slovacchia: giornalista investigativo ucciso insieme a fidanzata, indagava su presunte frodi del Governo

CasaPound: “sosterremo Salvini premier”! E intanto “abusano” degli spazi al centro della Capitale

Open