Comunicati Stampa

Napoli. Universiade Napoli 2019, presentate fiaccola e mascotte: ecco la sirena Partenope

NAPOLI. Il percorso di avvicinamento all’Universiade Napoli 2019 entra nel vivo con la presentazione ieri mattina, nel corso di una conferenza stampa all’Hotel Royal Continental di Napoli, della fiaccola e della mascotte ufficiale del manifestazione, due elementi distintivi dei giochi che si svolgeranno all’ombra del Vesuvio dal 3 al 14 luglio.

Proprio il disegno stilizzato di un vulcano azzurro è raffigurato sulla torcia di colore bianco creata con l’utilizzo di materiali riciclabili e non inquinanti. Dotata di una manopola di accensione e spegnimento, la fiaccola misura 80cm di altezza e pesa 1,5 kg. In alto e sull’impugnatura è rifinita in alluminio anodizzato naturale di colore grigio, con grafica in vinile trasparente, logo ufficiale e decorazioni aggiuntive. All’estremità superiore è rifinita con vernice laccata trasparente. L’ha ideata Martina Crumetti, studentessa del biennio specialistico in design della Comunicazione dell’Accademia delle Belle Arti di Napoli diretta da Giuseppe Gaeta. 

La fiaccola partirà il 4 giugno da Torino, dove sessanta anni fa, nel 1959, si tenne la prima edizione delle Universiadi, quindi passerà per Losanna, sede della Fisu, il 6 giugno. Tappa a Milano il 10 giugno, nello spazio Campania. A seguire Assisi, l’11 giugno, nella Cripta e Basilica di San Francesco, Roma e Città del Vaticano il giorno seguente. Da confermare la sosta a Matera, capitale europea della Cultura 2019, il 13 giugno. Poi l’arrivo in Campania con le tappe ad Avellino dal 20 al 22 giugno; a Benevento dal 23 al 25 giugno; a Caserta dal 26 al 28 giugno; a Salerno dal 29 giugno al 1 luglio e infine a Napoli. L’arrivo nella città capoluogo è previsto per il 2 luglio, alla vigilia dello show di apertura allo stadio San Paolo dove la torcia – come tradizione nei grandi giochi sportivi – accenderà il braciere dando il via ai Giochi della XXX edizione. 

Presentata oggi anche la mascotte che richiama elementi mitologici legati alla storia del territorio. La sirenetta Partenope, come quella che secondo la leggenda diede origine a Napoli, ha in questo caso treccine di tutti i colori, come il logo dell’Universiade, gambe squamate e il faccino sorridente. A disegnarla la pittrice Melania Acanfora. 

“La cerimonia di inaugurazione delle Universiadi al San Paolo sarà una festa bellissima con cui manderemo a tutto il mondo l’immagine migliore di Napoli e della Campania – dice il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca – Ieri abbiamo avuto un primo incontro con i responsabili della cerimonia di inaugurazione, perché le Universiadi, come le Olimpiadi, sono molto caratterizzate dall’inaugurazione. Dalle prime indicazioni sarà una festa bellissima. Ho detto loro che dobbiamo proporre l’immagine dei nostri territori ma anche di tutta l’Italia, da Napoli dobbiamo proiettare e bellezze dell’Italia oltre che del Sud”. 

Nell’avvicinamento alle Universiadi Napoli 2019, continua De Luca, “abbiamo una prima ricaduta economica, ci sono 68 cantieri aperti in cui sono occupate 1500 persone. Ci sono anche 300 giovani che stanno lavorando, quindi già oggi il dato sul lavoro tra tempo determinato e indeterminato è di circa 2000 persone”. 

“Provate a immaginare – aggiunge il Presidente – la ricaduta turistica che avremo se l’evento andrà come deve andare. Oggi con la fiaccola parte un messaggio di pace, di solidarietà, di scambio di cultura e umanità tra giovani di 170 paesi. Avremo giovani universitari di Paesi che sono in guerra nel Medio Oriente e in Nordafrica che potranno vivere un scambio di conoscenze, cultura sensibilità. Ci teniamo che siano una occasione per affermare i valori della convivenza civile e poi promuoveremo Napoli, facendo arrivare nel mondo l’immagine più bella della Campania, delle costiere, dei beni culturali. Rilanciamo i nostri territori e poi dovremo essere bravi a consolidare i flussi turistici”.

Leggi anche:

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Comments are closed.

0 %