campaniaNewsSalernoSanità

Nocera Inferiore. Convegno sulla riabilitazione cardiologica

Aspetti clinici, fisici e psicologici dopo un infarto

NOCERA INFERIORE (SA). Si è tenuto sabato 8 febbraio presso il presidio ospedaliero di Nocera Inferiore l’interessante convegno dal titolo: “la riabilitazione cardiologica il percorso finale dopo un IMA”.

L’importante evento promosso dall’A.N.M.C.O. – Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri – si è svolto presso l’aula didattica del reparto di Cardiologia e UTIC (Unità Terapia Intensiva Cardiologica) sita al 5° piano dell’Ospedale Umberto I situato in Via San Francesco.

Il reparto è brillantemente diretto dal primario il Professor Antonello D’Andrea. Esso è una vera e propria eccellenza territoriale, oltre che della sanità locale, provinciale e regionale.

Ed è l’unico in tutta la provincia di Salerno (a parte la città capoluogo) a vantarsi di poter offrire una serie di servizi specifici. Tra questi spicca proprio la riabilitazione cardiologica.

Il convegno odierno è stato aperto proprio dai saluti di rito del dott. D’andrea noto nell’ambiente come il “cardiologo degli sportivi”. Egli ha come priorità professionale assoluta quella di salvare il cuore dei giovani e, appunto, degli atleti.

La parola è passata poi all’esperto proprio in riabilitazione post infarto. Il Dottor Mario Pacileo ha illustrato ai presenti – pazienti, degenti e curiosi – la giusta strada da seguire per chi ha subito un evento traumatico come un infarto del miocardio.

Lo stimato cardiologo si è soffermato sull’importanza delle cure e delle terapie da seguire scrupolosamente. Ma anche sugli stili di vita da modificare e su quelli, più sani e salutari, eventualmente da adottare.

Pacileo ha curato la segreteria scientifica del convegno, insieme alla dottoressa Savarese ed al fisioterapista De Luca.

Proprio il dottor Renato De Luca ha parlato ai presenti dell’importanza del movimento fisico per chi ha avuto problemi di cuore. Il training riabilitativo che egli stesso cura in prima persona punta a portare ogni paziente ad un accettabile livello di attività fisica e motoria.

Assente per sopraggiunti motivi personali la nutrizionista del gruppo, la dottoressa Maria Grazia Calabrese. La parola è passata alla psicologa dell’equipe Marika Ferrillo.

La dottoressa ha focalizzato l’attenzione sulla crescita professionale comune a vantaggio della qualità assistenziale ed il benessere del paziente cardiopatico. L’esperta in psicologia ha concluso il suo intervento invogliando i presenti a fare e a farle qualsiasi tipo di domanda.

Perchè solo sciogliendo tutti i dubbi, anche quelli apparentemente più elementari, la mente di una persona che ha subito un evento cardiovascolare può trovare la forza e la spinta giunta per ricominciare a vivere serenamente e, per certi aspetti, meglio di prima.

Per l’analista è fondamentale “ripartire” e ricavare dalla crisi che si è vissuta delle concrete  opportunità.

In conclusione, tutti i membri del servizio di recupero post infarto presente presso il P.O. di Nocera Inferiore – servizio unico in tutta la vasta ASL di Salerno – hanno istruito i presenti sulla necessità di fare un’adeguata attività fisica per preservare e/o recuperare la salute del cuore.

Bastano 2 o 3 ore settimanali di camminata veloce. Senza esagerare e senza voler strafare. Almeno nei primi mesi successivi all’evento cardiovascolare.

Un’ottima abitudine che dovrebbe essere seguita da tutti. In una società che corre a ritmi frenetici e che spesso raggiunge livelli di stress francamente troppo alti.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Giuseppe Novi
Direttore dell'Istituto Nazionale Arte Cultura Spettacolo e Direttore Artistico di Eventi di rilevanza nazionale. http://www.inacs.it/direttore-artistico/

Comments are closed.