• Lun. Ott 25th, 2021

Piedimonte Matese/Castel Volturno. Dal Matese al Litorale, raduno di auto e moto d’epoca

DiThomas Scalera

Dic 15, 2016

PIEDIMONTE MATESE/CASTEL VOLTURNO. Dopo la prima edizione del raduno del Litorale e l’ormai consolidata, oltre che affezionata, esperienza matesina nell’evento motoristico d’epoca, per quest’anno il Club Auto e Moto Antichi Sanniti ha scelto di unire i due territori in un lungo file rouge che partendo da Piedimonte Matese arriverà nel cuore della città di Castel Volturno. È qui, nella cittadina rivierasca, che domenica 18 dicembre si terrà il prossimo raduno di Natale 2016; in piazza Annunziata, centralissimo bacino del centro storico, saranno accolti tutti gli equipaggi, sia che giungano direttamente ed autonomamente in loco sia che, partendo in gruppo, vorranno raggiungere gli altri appassionati di veicoli storici a due e quattro ruote. L’evento, che vedrà pienamente coinvolto il Club Auto e Moto Antichi Sanniti (noto anche con l’acronimo di CAMAS di Piedimonte Matese) sul territorio di Castel Volturno, può contare sul patrocinio del Comune e la collaborazione della Proloco Volturnum Castri Maris ed Officina Volturno, media partner Informare. Ciascuno mette a disposizione la professionalità e la passione che li contraddistingue per un obiettivo comune: raccogliere amanti della storia motoristica, semplici appassionati ed esperti del settore e tendere alla promozione del territorio anche in un’ottica di recupero delle tradizioni, rievocazione di eventi storici, culture e modelli culturali, sempre in un’ottica solidale. L’amore per le auto e moto d’epoca vede coinvolti sempre più appassionati, oserei dire innamorati, di gioielli a due e quattro ruote, che recuperano i loro mezzi, li curano, manutengono, lubrificano, scaldano, lucidano, preparano nella veste migliore per ……mostrarle ad altri appassionati autisti e centauri. Come tradizione per il CAMAS, il raduno di Natale ha una particolare valenza sociale e solidale infatti, con tale evento è possibile concretamente promuovere e riscattare un territorio tristemente noto per fatti di cronaca nera o negativi, ma che ha insite anche tante bellezze, tutte da scoprire. L’occasione consentirà di conoscere la storia locale e visitare luoghi poco noti ed apprezzati, grazie anche ad una esperta guida storica e culturale, figlia di questa terra. Il ricavato della giornata sarà interamente devoluto alla realizzazione di alcuni progetti di recupero del territorio.

Altra occasione solidale nasce in seno alle attività dell’Officina della culture “Gelsomina Verde” e sotto il marchio della rete delle Resistenze Meridionali, pienamente sostenuta da Officina Volturno. Si tratta di una iniziativa di carattere culturale ed economico che mette a regime la rete di attività produttive e culturali con l’inserimento lavorativo individuale per i detenuti. È una delle mission della “Cassa del Mezzogiorno” per dare una risposta concreta all’arretratezza infrastrutturale del sud, sempre più assistenziale e funzionale alla malapolitica e che depreda territori annientando le speranze di un reale cambiamento. Uniti da una logica virtuosa di reti sociali, si prova a restituire dignità a persone e territori partendo da riutilizzo, promozione e gestione dei beni confiscati attraverso diverse valide offerte, una delle quali, il “Bottino del Sud” che contiene prodotti solidali e che saranno proposti direttamente in loco ad un prezzo speciale.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru