• Sab. Ott 23rd, 2021

San Tammaro. Reggia di Carditello, lettera minacce a Bray durante visita

DiThomas Scalera

Ago 1, 2015

4127_reggia-Carditello

SAN TAMMARO. Una lettera contenente minacce all’ex ministro dei Beni Culturali Massimo Bray è stata rinvenuta in una delle sale della Reggia di Carditello (Caserta) mentre l’ex responsabile del Mibact era impegnato in un’intervista con una giornalista di Rai News 24.

Nella missiva, contenuta in una busta gialla, c’era scritto “Ti avevamo detto di non tornare a Carditello altrimenti saresti morto”.

Il messaggio richiama le precedenti lettere minatorie e anonime indirizzate a Bray, l’ultima del febbraio scorso, recapitata alla sede del quotidiano Il Mattino; l’ex ministro è da oltre un anno sotto scorta; proprio i carabinieri che lo tutelano hanno acquisito la lettera che era adagiata su un tavolo.

Le minacce a Bray sono iniziate dopo l’acquisto da parte dello Stato, nel gennaio 2014, della Reggia di Carditello, palazzo borbonico che negli anni scorsi era finito all’asta a causa dei debiti accumulati con il Banco di Napoli dall’ente pubblico che ne era proprietario, il Consorzio di Bonifica del Basso Volturno.

La vicenda si è poi chiusa con l’acquisizione della Reggia da parte del Mibact diretto da Bray.

La battaglia per il rilancio del sito vivrà una tappa importante lunedì prossimo quando l’attuale ministro Dario Franceschini sarà a San Tammaro, comune in cui è ubicata la Reggia di Carditello, insieme al presidente della Regione Vincenzo De Luca, al sindaco Emiddio Cimmino e al prefetto di Caserta Arturo De Felice per firmare l’accordo per la “Valorizzazione del Real Sito di Carditello”.

Fonte: RadiCe

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru