Mer. Nov 13th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Sessa Aurunca. Ancora disagi al San Rocco. Personale medico sotto pressione. De Rosa colto da malore.

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

SESSA AURUNCA – Ancora disagi presso l’ Ospedale San Rocco di Sessa Aurunca.

Un medico si è sentito male dopo aver lavorato troppo ore di seguito.

Si tratta dello stimato ginecologo Leonardo De Rosa, dedito da sempre alla professione e alle sue pazienti. De Rosa, figura di grande rilievo del reparto Ginecologia ed Ostetricia dell’Ospedale San Rocco. De Rosa ha realizzato negli ultimi anni numerosi parti naturali , essendo un grande sostenitore del parto spontaneo.

Leonardo De Rosa in sala parto

In questo periodo estivo, a causa della forte mancanza di personale, ha dovuto farsi carico, insieme ad altri medici di turno, di una situazione lavorativa troppo gravosa. Infatti dopo aver effettuato un lungo turno di guardia, seguito ad una notte di reperibilità, ha avvertito un malore, al termine di un intervento. Il medico era reduce da una guardia attiva più di 60 ore di lavoro in una settimana mentre il contratto nazionale ne prevede 38 e circa una settantina di ore di reperibilità . Al Pronto Soccorso gli sono state diagnosticate aritmia, pressione alta, un forte stato di malessere generale, nausea, il tutto dovuto al sovraccarico lavorativo. A questo proposito gli sono stati conferiti alcuni giorni di riposo.

Il ginecologo Leonardo De Rosa

Una situazione preoccupante e pericolosa, che probabilmente poteva essere evitata, con l’ausilio di una turnazione più equa. Fortunatamente non c’è stato pericolo per alcuna paziente ma è ovvio che lavorare in una condizione di tale stress non può garantire le migliori prestazioni. Anzi diventa molto rischiosa. E’ necessaria un’organizzazione programmatica della turnazione nel periodo estivo, senza che ciò gravi sulla sicurezza delle pazienti nè tanto meno sulle condizioni fisiche del personale medico presente. Seguiranno aggiornamenti sulla vicenda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close