• Mar. Ott 19th, 2021

Milano. “Precedenti per abusi sessuali sui minori” Chi è l’uomo che ha incendiato il bus

Tanti i dubbi che sorgono sulla personalità dell’uomo

MILANO. IL Ministro degli Interni Salvini vuole vederci chiaro, scattano tante domande sulla strage di ieri. Quello che è accaduto a San Donato Milanese è incredibile, come è possibile che un cittadino con precedenti penali per abusi sessuali e guida in stato di ebrezza guidasse un pullman con all’interno studenti della scuola media?

Questa, ma soprattutto tante sono ancora le domande che non hanno avuto ancora risposta sulla strage di ieri pomeriggio. Lo faccio per i migranti, morti senza pietà nel Mediterraneo”. Sono riecheggiate queste continue parole quando  l’autista senegalese Ousseynou Sy, dopo aver legato i giovani con alcune fascette da elettricista, ha iniziato a spargere del combustibile, molto probabilmente benzina, sui sedili e nel corridoio dell’autobus minacciando tutti i passeggeri all’interno.  “Le persone in Africa – ha tuonato con rabbia – muoiono per colpa di Di Maio e Salvini“. Sy stava accompagnando in classe gli studenti della scuola media Vailati di Crema, dopo essere stati in palestra, il pazzo ha impugnato un coltello e ha dirottato il mezzo puntando dritto verso l’aeroporto di Milano. “Andiamo a Linate – avrebbe detto agli ostaggi – qui non si muove più nessuno, vi ammazzo tutti”. E ancora: “Non esce vivo nessuno”. Le prime telefonate per lanciare l’allarme sono arrivate dai passeggeri che hanno contatto il numero unico 112. “Aiuto – ha urlato uno dei ragazzini – dice che vuole incendiare tutto il pullman”. Questa telefonata ha consentito ai carabinieri di intervenire prontamente ed evitare una vera e propria strage.

L’uomo non si è fatto nessun problema a mettere a rischio l’intera scolaresca, aveva una ex moglie e due figli. Il suo piano diabolico prevedeva il sacrificio umano degli studenti attaccando poi lo scalo di Linate. Una vera è propria strage premeditata, increduli ancora i colleghi dell’uomo, nessuno si aspettava da lui una cosa così grave. Per fortuna c’è da premiare la determinazione dei militari dell’Arma dei carabinieri che sono riusciti a salvare i ragazzi dal pullman.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru