CronacaNewsPagina Nazionale

Acqua alta a Venezia, le lacrime del sindaco Brugnaro: "Servono aiuti"

Il primo cittadino Luigi Brugnaro in conferenza stampa: “Rischiamo di non farcela da soli”

VENEZIA. Il sindaco Luigi Brugnaro piange per la sua Venezia che in queste ore è alle prese con una storica emergenza acqua alta.

Oggi, alle ore 12, in una conferenza stampa con il governatore del Veneto Luca Zaia e il Direttore del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile Angelo Borrelli, il primo cittadino veneziano con la voce rotta dalle lacrime ha ringraziato tutte le persone che stanno dando una mano alla città. Ma non basta. “Servono aiuti altrimenti rischiamo di non farcela da soli” dice il sindaco.

La conferenza stampa

“Tutti i cittadini e le imprese raccolgano materiale utile a dimostrare i danni subiti con fotografie, video, documenti o altro. Nei prossimi giorni comunicheremo le modalità precise per la richiesta di contributo” ha detto Brugnaro che ha annunciato che presenterà la richiesta di stato di crisi alla Regione Veneto, ai fini della successiva dichiarazione dello stato di emergenza da parte della presidente del Consiglio dei ministri.

Il sindaco ha paragonato la mareggiata con l’acqua alta a Venezia a quella del 1966, affermando che le stime dei danni sono molto ingenti. Si parla, infatti, di “centinaia di milioni di euro”. Brugnaro, poi, ha affermato che “Qui non muore una città, muore un intero Paese”.

Il primo cittadino ha poi ringraziato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, dal quale ha ricevuto una telefonata, e invitato tutti a fare qualcosa al più presto perché “ci giochiamo la credibilità internazionale”.

Il riferimento del sindaco è ovviamente al Mose, il sistema che dovrebbe salvaguardare la laguna dalle maree,  che “è stato iniziato e mai finito”.

“Servono delle risorse e delle idee chiare. In rappresentanza dei cittadini mi chiedo, è possibile che non ci siano le fognature? Che ci sia un sistema antincendio fatto a metà?” continua Brugnaro.

“Se il Mose ci fosse stato avrebbe evitato questa marea eccezionale, ecco perché va finito” ha dichiarato il primo cittadino.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.