• Gio. Ott 28th, 2021

Alife. Il plesso Paolo Farina resta chiuso: trovata la soluzione per la sistemazione degli alunni

DiThomas Scalera

Nov 15, 2016

alife-scuola-farina-crepe-terremoto-2016-b

ALIFE. La scuola primaria “Paolo Farina” resta chiusa a tempo indeterminato, dopo le ispezioni e le prove tecniche eseguite nei giorni scorsi anche dai tecnici comuanali, guidati dal funzionario dell’ufficio Correa e dal presidente della commissioni sismica, Palmieri. Purtroppo i sopralluoghi hanno avuto esito negativo e non è stato possibile riaprire la struttura scolastica di Piazza Vessella, adiacente al palazzo municipale di Piazza della Liberazione. Il problema che ora l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Salvatore Cirioli, deve affrontare nell’immediato è quello di trovare adeguata soluzione agli alunni delle classi delle elementari del plesso di Alife centro. In visite ispettive svolte stamane sarebbero state trovate le idonee alternative, per garantire la frequenza ai piccoli allievi. Tre aule sono state liberate e saranno utilizzate al plesso “Volturno” nei pressi di Porta Fiume, altre due all’edificio scolastico della frazione Totari, mentre quattro sono state messe a disposizione dall’IPIA “Mandredi Bosco”, al primo piano della struttura di Via Caduti sul Lavoro, dopo sopralluogo effettuato dall’assessore Gianfranco Di Caprio e dal consigliere delegato all’edilizia scolastica, Angelo Giammatteo, unitametne alla dirigente scolastica, Isabella Balducci, e vice preside Rita Vessella. Già nel primo pomeriggio l’inizio dei lavori di sistemazione, domattina possibile la prima frequenza. (Matese News)

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru