• Sab. Ott 23rd, 2021

Aversa. Chiusura delle scuole, gli studenti del Liceo scientifico Cirillo andranno alla ‘de Curtis’

DiThomas Scalera

Mag 13, 2017

AVERSA. Questa mattina il vicesindaco ed assessore alla pubblica istruzione Federica Turco ha partecipato ad un incontro in Prefettura in seguito all’ordinanza di chiusura della succursale del Liceo Cirillo. Su delega del sindaco Enrico de Cristofaro che è stato informato passo dopo passo dell’esito dell’incontro, la vicesindaco ha trovato un accordo in modo che da lunedì prossimo i ragazzi del Liceo Cirillo siano ospitati in turni pomeridiani presso il plesso centrale dell’istituto comprensivo ‘de Curtis’. “Non abbiamo immobili di proprietà comunale immediatamente disponibili per ospitale le 9 classi ed i circa 200 alunni del Liceo Cirillo, per questo mi sono subito adoperata per trovare una soluzione alternativa” ha detto Federica Turco, e continuando: “Data l’impossibilità di poter fare doppi turni all’interno della sede centrale del Cirillo, abbiamo cercato dove poter allocare i ragazzi del classico per i turni pomeridiani. Immediatamente abbiamo chiesto e trovato la disponibilità della dirigente dell’istituto comprensivo ‘De Curtis’. I ragazzi della succursale del liceo classico da lunedì e fino alla fine dell’anno scolastico svolgeranno le proprie lezioni presso la sede centrale della scuola media de Curtis (plesso di viale Kennedy- ponte di ferro)”. “Voglio ringraziare il dirigente Izzo del liceo Cirillo ma soprattutto la dirigente Adele Cerullo della ‘de Curtis’ che si è dimostrata comprensiva ed ha capito le nostre necessità e quelle dei ragazzi del liceo classico, soprattutto di coloro che tra un mese dovranno sostenere l’esame di stato. Per noi il diritto allo studio è primario e lavoriamo per tutelare gli alunni delle scuole cittadine”.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru