• Gio. Ott 21st, 2021

Casagiove. Giorno della Memoria, il Comune ricorda le vittime della “Shoah”

DiThomas Scalera

Gen 26, 2017


CASAGIOVE. Il Giorno della Memoria è una ricorrenza internazionale celebrata il 27 gennaio di ogni anno come giornata significativa per la commemorazione delle vittime dell’Olocausto. Il Comune di Casagiove ha organizzato una conferenza stampa per ricordare la “Shoah”, una delle tragedie più tristi avvenute nel corso della storia contemporanea. L’appuntamento avverrà domani mattina, venerdì 27 gennaio, alle 12 nella Sala Consiliare del Comune di Casagiove, sono invitati a partecipare tutti i cittadini di Casagiove. Parteciperanno a tale incontro il sindaco di Casagiove Roberto Corsale, il presidente del consiglio comunale Marianna Barattini, il consigliere con delega alla cultura Gennaro Caiazza e don Stefano Giaquinto, parroco della comunità parrocchiale cittadina di San Michele Arcangelo a Casagiove. Alla manifestazione didattica, ma soprattutto commemorativa prenderà parte una piccola delegazione di studenti del plesso scolastico “Mauro Pascoli” di Casagiove, con i propri professori. Il Comune di Casagiove ha deciso di ricordare le vittime ebraiche dei campi di concentramento, affinché i cittadini ed i bambini non dimentichino la cattiveria umana svolta dai nazifascisti a metà del secolo scorso, condannando alla distruzione totale sei milioni di ebrei. Un vero sterminio che oggi in ebraico chiameremo “Shoah”: un momento cattivo che tutti noi ricorderemo per rendere ancora viva la vicenda drammatica di ciò che è stato capace di fare nel corso della nostra storia, il genere umano.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru