• Ven. Mag 20th, 2022

Caserta. Luci e ombre del 118, tavola rotonda con UGL e responsabili

CASERTA. Si è svolta ieri la tavola rotonda organizzata dall’Ugl Medici di Caserta con la collaborazione della segreteria nazionale Ugl Medici e della segreteria provinciale Utl Di Caserta, che ha visto l’intervento  di segretari nazionali che hanno portato il loro contributo di idee come il segretario regionale UGL Gaetano Panico,  il segretario nazionale UGL Igiene e Ambiente Roberto Favoccia ed il Segretario Provinciale Ferdinando Palumbo. In sala un pubblico attento e partecipativo attratto dalla importanza degli argomenti all’oggetto.

Alla Tavola Rotonda il Direttore del 118 di Caserta Roberto Mannella. il Segretario Provinciale UGL Medici Caserta Luciano Gentile, IL Responsabile UGL  del Saut/ Psaut Caserta Francesco Caputo e Dulcis In Fundo il segretario nazionale Ugl Medici Pierluigi  Franco che con il suo competente  intervento ha chiarito quali siano a livello Nazionale le proposte sul tema.

La confessione di Marianna Grande, vicesegretaria UTL Caserta, ha lamentato il ritardo negli arrivi delle ambulanze ha provocato la reazione della d.ssa Maria Rosaria Pierro che lamentava a sua volta la carenza organizzativa presente da tempo ormai all’interno degli ospedali e, ancor peggio, sulle ambulanze e il dirigente del servizio sanitario le fa eco: “bisogna formare giovani medici che devono specializzarsi per poter svolgere servizio al pronto soccorso o sulle ambulanze”.

Mauro Naddei, intervenuto in qualità di vicesegretario UG Caserta, ha chiesto di pensare a nuovi spunti per dare maggiore fiducia agli utenti. Dopo i saluti del padrone di casa Ferdinando Palumbo, segretario UGL-UTL Caserta egli ha dichiarato: “La Le (livelli di assistenza), non funzionano in Campania che detiene la maglia nera come peggiore”.

Per Panico “la società dovrebbe cambiare cultura.  In Regione Campania non abbiamo un assessore alla Sanità che abbia competenza nella risoluzione della drammatica situazione che sta vivendo”.

Francesco Caputo e’ poi intervenuto per proporre una soluzione organizzativa interna che non comporti impegni economici ma solo di riorganizzazione interna con la creazione  di un “ INTERNAL AUDIT “ tra gli operatori più esperti, la dirigenza, e un operatore esterno  in rappresentanza dei cittadini . 

Anche Roberto Mannella ha in modo egregio sviscerato le tematiche del 118 Casertano, dimostrando grande interesse per la proposta UGL DI Caputo tanto  da chiedere pubblicamente e al piu’ presto di formalizzare ufficialmente la proposta.

Come sempre molto forte l’ intervento di Luciano Gentile che ha incentrato il suo intervento sulla malasanità, quella che una volta era il fiore all’occhiello della provincia.

La seduta ha avuto un epilogo favorevole con la promessa che presto sarà redatto un documento con proposte concrete da presentare in Regione per una sanità a misura di cittadino.

Leggi anche:

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru