Ven. Mag 29th, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Castel Volturno. Corruzione: arrestato il titolare della clinica Pineta Grande

2 min read
Vincenzo Schiavone è finito agli arresti domiciliari

DCF 1.0

EVENTI IN EVIDENZA

Vincenzo Schiavone è finito agli arresti domiciliari

CASTEL VOLTURNO. Corruzione, rivelazione di segreto d’ufficio e abuso d’ufficio. Sono i reati con cui Vincenzo Schiavone, imprenditore casertano titolare della clinica ‘Pineta Grande Hospital’ di Castel Volturno, è finito agli arresti domiciliari.

Vincenzo Schiavone

A notificare l’ordinanza emessa dal Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere sono stati i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Caserta. Schiavone è accusato anche di aver tentato di avvicinare il magistrato che stava indagando su di lui dopo essere venuto a conoscenza dell’indagine a suo carico.

I militari dell’Arma hanno eseguito altre misure nei confronti di due indagati, in particolare il divieto di dimora in Campania emesso a carico di Domenico Romano, tecnico della clinica, e una sospensione dall’esercizio dei pubblici uffici, della durata di un anno nei confronti di Giuseppe Schiavone, funzionario della Sovrintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio di Caserta.

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close