• Gio. Lug 7th, 2022

All’importante congresso si è parlato di ecosostenibilità, turismo e risorse locali

Congresso FIE, a Firenze si sono riuniti diversi operatori del settore e rappresentanti delle realtà locali italiane

FIRENZE/TORA E PICCILLI. Congresso FIE, la Fracasso porta le istanze del territorio. Al prestigioso del Congresso della FIE, Federazione Italiana Escursionismo che si è svolto a Firenze gli scorsi 23 e 24 ottobre, hanno partecipato diversi rappresentanti delle realtà territoriali campane. Tra questi anche Simona Fracasso, unica rappresentante della Provincia di Caserta. La Fracasso ha partecipato al Congresso in qualità di coordinatrice del Progetto Tavolo 2 dal tema “Una rivoluzione culturale: l’ecosostenibilità futura“.

Un progetto molto importante che coniuga il grande tema internazionale della salvaguardia del pianeta, sulla scia delle sempre più forti sollecitazioni di movimenti ed attivisti che combattono le cause dei cambiamenti climatici, e lo sviluppo dei territori, in particolar modo lo sviluppo del settore turistico e degli ambiti ad esso collegati. Non solo. Simona Fracasso nel corso del meeting ha portato le istanze dell’Alto casertano, in particolar modo dei Parchi regionali del Matese (prossimo a divenire Parco Nazionale) e di Roccamonfina.

“Il Congresso FIE è stato un grande successo – dichiara Simona Fracasso. Ho avuto l’onore di discutere del progetto del Tavolo 2 e anche di due importanti articoli pubblicati inerenti il censimento di tutte le aree archeologiche del Parco regionale del Matese e tutte le aree archeologiche e sentieristiche del Parco regionale di Roccamonfina – Foce del Garigliano”. A seguito del Congresso ci saranno importanti iniziative di valorizzazione anche delle splendide realtà della Regione Campania e della Provincia di Caserta con interventi non solo nazionali ma anche europei.

Al Congresso FIE, Federazione che opera in partenariato col Ministero dei Beni Culturali, infatti erano presenti anche rappresentanti degli altri paesi dell’Unione Europea. Hanno preso parte al meeting tra gli altri Gian Luca Chelucci del Touring Club Italiano, Luca Parrini dell’UNPLI – Unione Nazionale delle ProLoco d’Italia, Camilla Bianchi del’UNCEM – Unione Nazionale Comuni, Comunità Enti Montani”, Agostino Agostinelli, della “FederParchi”, e Francesco Carrer del CAI – Club Alpino Italiano.

Il progetto “Tavolo 2”

“E’ stato un congresso ricco di storia, archeologia, natura, ambiente, escursionismo, enogastronomia, turismo ecosostenibile ecc., due giornate piene di confronti, dibattiti, opinioni e tavoli di lavoro – prosegue Simona Fracassonelle quali ho avuto l’onore di poter rappresentare un progetto nuovo legato ad una tematica odierna, una vera e propria rivoluzione culturale ed è stato emozionante presentare al di fuori del progetto del Tavolo 2, le ricchezze della nostra amata provincia avendo interlocutori anche internazionali con rappresentanti dalla Francia e dalla Gran Bretagna.

Ho sottolineato a più riprese come nonostante le numerose problematiche che attanagliano la nostra bellissima provincia di Caserta, questa non ha assolutamente nulla da invidiare ad altre. Sicuramente collaborazione, sinergia e rete sono cardini principali per un futuro concreto, un biglietto da visita per affacciarsi ad una Europa sempre più all’avanguardia. Molto proficui i rapporti avuti con le istituzioni.

Erano presenti enti montani, assessori, sindaci, Federparchi, Cai, Unpli e tante altri organi tutti uniti per uno solo obiettivo: la vera cultura. E’ stato bello portare i saluti delle nostre istituzioni campane durante momenti culinari, riassumendo alcuni progetti legati al prodotto tipico, promosso dai consiglieri regionali che credono nella promozione e sviluppo di un’economia sostenibile.


Ringrazio in primis la pazienza di mia figlia, la nuova proloco, Iolanda e Ludovica per il grande sostegno, il G.e.m nella persona del Dott. Pasquale Simeone, grazie anche agli amici campani Anna, Antonio e Salvatore i quali hanno rappresentato la nostra regione in maniera eccellente e la squadra delle donne premiate. Non smetterò mai – conclude la Fracasso – di portare avanti il coro ‘femminile’ e la passione culturale che spesso fa la differenza. Grazie FIE!”

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Vincenzo Mario

Giornalista Pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Campania. Vicedirettore e Redattore di V-news.it. In oltre 15 anni di professione vanta numerose collaborazioni con i principali quotidiani cartacei e online di Terra di Lavoro ed esperienze in emittenti televisive e radiofoniche. Tra le principali esperienze e collaborazioni spiccano: giornalista e fotoreporter per “Il Giornale di Caserta” e inviato per “TRM – TeleradioMatese” - Gruppo “Lunaset”, corrispondente e Redattore per la "Nuova Gazzetta di Caserta", giornalista per il mensile “Fresco di Stampa”, giornalista radiofonico e speaker, curatore del Notiziario campano per RCS – Radio Circuito Solare,