• Lun. Ott 25th, 2021

EMERGENZA INFORTUNI E SCARSA CONCENTRAZIONE: L’ATLETICO MARZANO APPIO VA IN TILT

DiThomas Scalera

Feb 9, 2015

atletico

Cooperativa Arca 3-1 Atletico Marzano Appio

EMERGENZA INFORTUNI E SCARSA CONCENTRAZIONE: L’ATLETICO MARZANO APPIO VA IN TILT

È un Atletico in emergenza totale quello che si presenta a Sant’Apollinare per la 20a giornata del campionato CSI. Mister De Rosa fa la conta degli indisponibili: tra infortunati ed indisponibili per motivazioni varie sono ben otto gli assenti (L.De Rosa, Di Rosa, Montella, G.Giaccari, Picerno, E.Giaccari, Aceto e De Fusco), la squadra è totalmente da ridisegnare. Il mister schiera un 4-3-3, con Vitale e Iberite titolari nel ruolo di terzini, Simeone alla prima da titolare centroattacco, con R.Crudale e Gazzerro ale offensive. Sin da subito si capisce che ci sarà da soffrire.
V. Crudale e Zinno lavorano in copertura ma non riescono mai ad “affondare” per tentare un’azione di attacco, Simeone è isolato, R.Crudale costretto a sacrificarsi sulla fascia sinistra, R.Caldarone fa quel che può ma il campo bagnato non favorisce il suo gioco fatto di lanci in verticale. Proprio il campo allagato è decisivo nel primo episodio clow della gara: calcio di punizione da buona posizione per la Cooperativa Arca, il tiro è sostanzialmente innocuo, ma una pozzanghera d’acqua “tradisce” il portiere Pellegrino, il pallone non rimbalza e finisce beffardo in rete. 1-0. Un colpo duro per i gialloblu, soprattutto per la “comicità” del goal. La reazione, però, c’è, il Marzano si getta alla ricerca del pari e lo trova dopo pochissimo. Punizione guadagnata sulla trequarti, calcia R. Caldarone: è un tiro-cross che si infila direttamente alla sinistra dell’incerto portiere avversario, disturbato dal “mucchio” di giocatori in area. 1-1! Mantenere il risultato e cercare un affondo per il vantaggio: questo avrebbero voluto fare gli Atletici, ma una distrazione difensiva dei gialloblu è determinante e rimette di nuovo in discussione tutto, pochi minuti dopo il pareggio. Ancora un calcio di punizione per i locali, sulla trequarti: cross in mezzo, la punta della Cooperativa “sfugge” alla marcatura di Vitale e anticipa l’uscita di Pellegrino. La frittata è fatta, 2 a 1.
I marzanesi si innervosiscono e non riescono a creare gioco, pur cercando in qualche modo di trovare la via del pari. A fine primo tempo, l’ennesima sfortuna in una giornata nera sul piano infortuni: V.Crudale ha dolore all’inquine, non ce la fa a continuare, dentro Mauro. Gli Atletici hanno,ora, il solo Carcieri a.disposizione per far rifiatare gli 11 in campo. L’inizio di secondo tempo sembra dar fiducia, gli Atletici attaccano e sfiorano due volte il gol sulla stessa azione, ma il portiere è a dir poco superlativo su R.Crudale di testa, poi sulla ribattuta da pochi centimetri di Mauro, quando ormai i gialloblu già stavano per gioire l’ambito pari. La reazione “Atletica” dura però il tempo di dieci minuti, poi la squadra sparisce dal campo: reparti lunghi, giocatori in affanno, zero gioco. Entra Carcieri per Iberite, arretra Gazzerro. La situazione non cambia, i gialloblu soffrono le ripartenze avversarie, spazi larghi, nessun tiro in porta, la squadra è disunita. Pellegrino compie due miracoli, ma capitola dinanzi all’ennesimo contropiede della Cooperativa con cui, alla mezz’ora, i locali sorprendono l’intera difesa e trovano il gol del 3-1 finale. La reazione non c’è, finisce così la partita più buia del campionato gialloblu. Trovare giustificazioni sarebbe inutile, certo le tante (troppe) assenze non hanno giovato: ben 5 i titolari fuori, molti dei ragazzi in campo non avevano i 90 minuti nelle gambe. È giusto pure evidenziare, però, che è mancata la grinta giusta, forse vincere sarebbe stato difficile comunque, ma uscire a testa alta no. Un episodio sfortunato non può comunque condizionare lo splendido campionato degli Atletici, in fondo nulla è compromesso, siamo ancora lì in piena zona play-off, ma ora ancor di più con il sangue agli occhi e la voglia di riscattare questo passo falso.
Perché essere “Atletici” vuol dire non arrendersi mai…
#ilnostrosognoatletico

Tabellino “Atletici”(4-3-3): 1Pellegrino, 22 Iberite (33Carcieri), 6 M.Caldarone, 4 Spaziano, 29 Vitale; 11 V.Crudale (14 Mauro), 10 R.Caldarone, 18 Zinno; 77 Gazzerro, 8 Simeone, 7 R.Crudale.
All. D. De Rosa
Marcatore: 10 R.Caldarone

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru