Mar. Giu 2nd, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Gallo Matese. Rifiuti speciali in un’area vincolata paesaggisticamente: scatta il sequestro

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

L’area di interesse è sottoposta a vincolo paesaggistico

Blitz dei Carabinieri Forestali alla frazione Vallelunga

GALLO MATESE. I Carabinieri Forestali di Letino, alla frazione Vallelunga del comune di Gallo Matese, hanno rinvenuto e sequestrato un grosso cumulo di rifiuti speciali non pericolosi, su una piazzola sterrata di circa 450 metri cubi, derivanti da attività di scavo del manto stradale per la posa della condotta di metano.

Il sequestro è avvenuto durante un ordinario servizio di controllo del territorio mirato al contrasto dei reati in materia di illeciti smaltimenti di rifiuti.

L’area di interesse è, inoltre, risultata sottoposta a vincolo paesaggistico perché ricadente nel Piano Territoriale Paesistico – Ambito Massiccio del Matese, approvato con D.M. del 4 settembre 2000 del Ministero per le attività culturali.

Il titolare della ditta è stato denunciato per i reati di gestione illecita di rifiuti e per aver realizzato l’intervento senza la prescritta autorizzazione, su un bene vincolato paesaggisticamente.

Leggi anche:

  1. https://www.v-news.it/piedimonte-matese-ospedale-soddisfatto-il-comitato-civico-art-32-ecco-perche/

    Soddisfatto il Comitato Civico art.32 dell’ospedale di Piedimonte Matese

  2. https://www.v-news.it/caianello-grande-spettacolo-de-le-vibrazioni-soddisfatti-gli-organizzatori/

    Svolto il concerto de Le Vibrazioni a Caianello

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close