• Dom. Ott 24th, 2021

Marcianise. Le giornate FAI di Primavera 2016, presentato il programma

DiThomas Scalera

Mar 14, 2016

df72d2ace18ec3f965cc78c642ae2093_XL
MARCIANISE. Questa mattina nella sala consiliare del comune di Marcianise è stato presentato il programma dettagliato delle aperture straordinarie dei monumenti messe in campo dalla delegazione FAI di Caserta in occasione delle giornate FAI di primavera.
Al tavolo dei relatori il commissario straordinario del Comune di Marcianise Antonio Reppucci, il capo delegazione FAI di Caserta Donatella Cagnazzo, e il presidente della Pro Loco di Marcianise Domenico Rosato.
“Una occasione importante per la nostra città – ha sottolineato il commissario Reppucci – che andrà ben oltre le giornate FAI. Nello spirito di appartenenza, è giusto che ciascuno si riappropri della propria storia, delle tradizioni e dell’eredità storica che ci identifica. Un passo in più verso la cultura che questo territorio coltiva e che merita l’attenzione dei grandi flussi turistici. Grazie al FAI questa spinta in più sarà data, e starà ai nostri giovani e a noi Istituzioni cogliere l’occasione e portarla avanti implementandola sempre di più”.
La capo delegazione FAI di Caserta Donatella Cagnazzo non ha mancato di sottolineare l’importanza di una collaborazione con le scuole del territorio che da anni garantisce il successo e la continuità delle giornate FAI di Primavera.
“Un successo che fa parlare i numeri in tutta Italia: 54 beni salvati, oltre 5 milioni di metri quadrati di paesaggi protetti, 7 mila volontari coinvolti e oltre un milione di studenti sensibilizzati alla tutela del paesaggio. A Caserta il FAI opera da 9 anni e ha già all’attivo due siti classificatisi ai primi posti dei “Luoghi del Cuore”, ossia il Real Sito di Carditello e la chiesa di Sant’Aniello a Maddaloni, il restauro degli affreschi medievali e rinascimentali nella chiesa di San Pietro Apostolo ad Aldifreda di Caserta, il recupero di un affresco del ‘700 nella chiesa di San Francesco ad Aversa, e non più di un mese fa la pulizia dei campetti antistanti la Reggia di Caserta e della Flora.
L’intento del FAI è quello di educare all’amore e alla conoscenza del godimento dell’ambiente, del paesaggio, del patrimonio storico e artistico del nostro territorio. Quest’anno la delegazione FAI di Caserta ha voluto fare un’offerta plurima per le giornate di Primavera: Caserta, Marcianise, Riardo”.
Il presidente della Pro Loco di Marcianise Domenico Rosato ha dettagliato il programma delle aperture straordinarie previste per il prossimo fine settimana:
“A Caserta saranno aperte due chicche, riservate esclusivamente ai soci FAI, ossia i percorsi aerei della Reggia e la Castelluccia. A Riardo sarà visitabile il Parco Sorgenti della Ferrarelle e la Masseria Mozzi. A Marcianise il percorso si snoderà lungo l’asse che va dalla Madonna della Libera a Piazza Carità, passando per la palestra “Excelsior Boxe”, Palazzo Grimaldi, Palazzo Foglia, Piazza Umberto I, la chiesa della Madonna delle Grazie, i palazzi Tartaglione, Palazzo Novelli, il Duomo, il Palazzo del Monte di Pietà ed il Convento dei frati Alcantarini. Saranno allestite performance sulla coltivazione della canapa e sull’antica tradizione delle rane. Ragazzi in abiti d’epoca passeggeranno e lungo le strade, accompagnati dalla musica folklorica, e degustazioni eno-gastronomiche di prodotti tipici accoglieranno i visitatori lungo i percorsi della città”.
ept1

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru