Sab. Set 21st, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Pastorano. Forza Italia replica ancora all’Amministrazione comunale

3 min read

PASTORANO. DON CHISCIOTTE E I MULINI AL VENTO

Prendiamo spunto da questo celebre romanzo spagnolo per delle brevi considerazioni in risposta al bizzarro, livoroso, nervoso, e perché no, anche spiritoso comunicato del “gruppo di maggioranza”,

dove visionarie ostinazioni spingono a leggere la realtà con altri occhi,e, intravedendo, immaginariamente, ostacoli , nemici e avversari dovunque.

Ci scusiamo di ripresentare di nuovo la nostra modestia citando un classico della letteratura e andiamo subito nel merito più “politico” della vicenda, con la presunzione, in questo caso, di interloquire nella giusta direzione e con le capacità di essere intesi e non fraintesi.

Scrive il “gruppo di maggioranza”:
“… Non manca di certo la modestia a questa fantomatica sezione pastoranese di Forza Italia”.
E’ vero, non ci manca!
Siamo gli stessi che nell’ultima tornata elettorale delle politiche nazionali 2018, in una debacle generale provocata dal consenso al M5S, sono riusciti ad esprimere per il candidato di riferimento, Massimo Grimaldi, il triplo dei voti del candidato del “gruppo di maggioranza”, Gennaro Oliviero, confermando di essere il secondo partito della nostra comunità.
Scusate, ma modestia e fantomatico è poco!

Scrive il “gruppo di maggioranza”:
“Forza Italia, o chi per essa, ha preso lucciole per lanterne, come capita a quelli che si illudono di essere grandi strateghi e naturalmente degli esperti politici”.
Le strategie, il valore e l’esperienza politica dimostrata in campagna elettorale, con familiari, militanti e VERTICI del partito, sono stati il risultato finale che ha portato alla vittoria dell’attuale “gruppo di maggioranza”, con la luce e l’energia di tante lanterne.
Tante lucciole, indecise e contrarie ad accendersi per quanto si proponeva, solo per la presenza e convincimento di noi tutti, sono riusciti a ingoiare cibi che già avevano masticato in precedenza, malamente!
Scusate, dove stà la confusione, abbiamo egregiamente coniugato lucciole e lanterne con chiarezza.

Scrive il “gruppo di maggioranza”:
“… è stato commesso il grave errore di ascoltare il malvagio consiglio o l’interessata ingannevole istigazione di un consigliere fraudolento….uno di quelli, dannati nell’ ottava bolgia dell’ inferno dantesco, che per trarre un vantaggio personale, consigliano di proposito al prossimo di agire in maniera sbagliata”.
E’ una offesa gravissima, non nei riguardi del “malvagio consigliere” e “l’istigatore ingannevole” cui si fa cenno, ma per la persona, (e non il prossimo come da Voi villanamente menzionato), che, con profondo travaglio interiore, una forte emozione e sensibilità personale, ha maturato tale decisione eludendo “consigli politici” che andavano in altra direzione, di sicuro problematici al futuro del “gruppo di maggioranza”.
Di fraudolento e dannatamente ingannevole c’è solo la meschina volontà di chi continua a fingere e non capire, cercando di far intendere che le ragioni sono altre. Le ragioni sono ben chiare e note all’93 % della nostra comunità, e che le reali e personali motivazioni si vogliono tenere lontano e rimanere ancorati al ridicolo dell’ostentazione illustrata nel romanzo di don Chisciotte.
Scusate, l’errore è del mittente a non affrontare i problemi, trascurando confronto e dialogo a favore dell’alter ego e della presunzione!

Non volendo scomodare il Dante nazionale, siamo lieti che, con l’umiltà che vi caratterizza,avete dato uno sguardo ai cerchi infernali, non gironi, dove sempre nell’ottavo sono allocati falsi, ruffiani e barattieri, consoni e solidali ad ambienti a noi non graditi.

Sereni e consapevoli di aver reso una grande attestazione di interesse e visibilità per Forza Italia, si resta con la faccia di sempre, con il passato che ci appartiene, e di cui siamo fieri, senza aver mai chiesto e senza aver mai ricevuto.

NOI.

PER QUESTO POSSIAMO SCRIVERE, PARLARE E PRESENTARCI AI NOSTRI CONCITTADINI


FORZA ITALIA PASTORANO

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open