• Mar. Ott 19th, 2021

San Marco Evangelista. Trovate armi e munizioni di provenienza illecita e un ordigno rudimentale: due arresti

DiThomas Scalera

Set 9, 2015

wpid-carabinieriarresto-1.jpg.jpeg

SAN MARCO EVANGELISTA.  A San Marco Evangelista (Caserta) e Castel Volturno (Caserta), nel corso di un servizio per il controllo del territorio finalizzato al contrasto dell’illegalità diffusa, i Carabinieri della Stazione di Macerata Campania (CE) coadiuvati da quelli delle Compagnie di Maddaloni (CE), Capua (CE) e Caserta, hanno effettuato numerose perquisizioni a seguito delle quali sono stati arrestati, in flagranza di reato per detenzione illegale di armi da fuoco clandestine e munizionamento da guerra nonché, nonché per ricettazione, i pregiudicati Reccia Antonio cl. 1955, di Castel Volturno e Ricciardi Giovanni cl. 1957, di San Marco Evangelista (CE). I due, infatti, a seguito di perquisizione domiciliare, sono stati trovati in possesso di armi e munizionamento di provenienza illecita, e rispettivamente, Reccia, di un fucile doppietta retrocarica cal. 12, un fucile monocanna cal. 12, una pistola a tamburo e 70 cartucce di vario calibro. Il Ricciardi, invece, di una pistola a tamburo. Tutte le armi rinvenute sono state sottoposte a sequestro.
Nel corso del medesimo servizio, a seguito di perquisizione effettuata dai militari dell’Arma in un locale scantinato di un immobile, è stato altresì rinvenuto un ordigno rudimentale costituito da gr. 800 di polvere pirica, confezionato con un involucro di carta. L’ordigno è stato subito messo in sicurezza e sottoposto a sequestro con l’ausilio dei Carabinieri del Nucleo Artificieri del Comando Provinciale di Caserta. Gli arrestati, sono stati accompagnati presso i rispettivi domicili in regime di detenzione domiciliare a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru