Dom. Set 22nd, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Vairano. Successo strepitoso per Notre Dame al tempo delle cattedrali

2 min read

11896186_10205030172289849_2781484204952902215_n

VAIRANO PATENORA. Eravamo in tanti al Cantelmo sabato sera, tantissimi, ma non eravamo là per una partita di calcio. Parenti, amici, addetti ai lavori ma, soprattutto Cittadini curiosi, per vedere lo spettacolo messo in piedi dai ragazzi dell’Associazione RH+ del presidente Modesto Ursillo. Quanta gente c’era? Per noi più di 800 persone di sicuro.

Uno spettacolo splendente, ripreso dall’originale Notre Dame de Paris ma con un adattamento tutto personale.

E’ stato un bagno di cultura e novità per Vairano e l’Alto Casertano, zona che fino a qualche anno fa era avara di queste manifestazioni.

11899877_10204891231616384_1250256611794083266_n

Un plauso al Regista e al Direttore Artistico, Marco Ursillo e Antonio Orabona, agli scenografi Luca Ferdinandi e Federica Pascale, ai responsabili di palco Ilaria Bovenzi, Maria Loffreda e Ilaria Nardolillo, alle truccatrici, Luisa D’Andreta e Alessia Mincione, al parrucchiere Pierluigi Zoglio, agli autori delle coreografie, ASD Note danzanti a Spazio Musica Recording, alla grafica Loreta Fragola, alla regia video di Tony De Angelis e allo straordinario Maurizio Menicacci, anchorman della serata.

Ma il ringraziamento va soprattutto agli straordinari cantattori: Modesto Ursillo, Sergio Dragone, Giulia Cerbo, Alessio Mastronardi, Francesco Formicola, Loreta Fragola, Vincenzo Petruccio, e tutti i ragazzi e le ragazze del gruppo di ballo.

Lasciatemi menzionare però 2 su tutti: Teresa Acciardo, la prima ballerina, veramente bravissima e Alessandro De Fusco, che ci ha regalato pezzi dal vivo con la chitarra di rara bellezza.

Un plauso ai ragazzi dell’Associazione RH+ che hanno regalato agli intervenuti una serata speciale, emozionante, recitata in maniera quasi perfetta, che alla fine ha strappato anche qualche lacrima.

Ora aspettiamo i nuovi progetti, perché questo slancio creativo non si fermi e continui a far crescere anche dal punto di vista culturale Vairano e i dintorni.

Tutto questo con buona pace dei fegati spappolati dei vari detrattori che da mesi gettano sospetti e fango su chi fa volontariato per questo paese, in maniera gratuita e rimettendoci tempo e denaro. Se tutti riuscissero a muoversi un po’ di più e parlare di meno, a mettere da parte l’invidia e faide familiari, l’Alto Casertano, Vairano in particolare, sarebbe un piccolo paradiso. Ma qualcuno, come i ragazzi della RH+, crede ancora che possa essere così.

Ad maiora.

11954752_10153608107948653_5412054356875169756_n

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open