• Lun. Ott 25th, 2021

Venafro/Capua. Contraffazione e commercio abusivo: fermate quattro persone

DiThomas Scalera

Apr 28, 2016

venafro-carabinieri-sequestro-merce
VENAFRO/CAPUA. Una operazione dei Carabinieri è stata condotta nelle ultime ore in diverse zone della città di Venafro, al fine di contrastare il fenomeno della contraffazione e del commercio abusivo. I militari hanno sorpreso in tutto quattro persone, provenienti dai campi nomadi di Capua, in provincia di Caserta, di cui una di esse pregiudicata per reati che vanno dal furto alla truffa, dalla ricettazione alla contraffazione ed altri reati contro il patrimonio e la persona. I quattro fermati erano intenti alla vendita di capi di abbigliamento di varie marche e diversa tipologia, in assenza di qualsiasi autorizzazione da parte delle Autorità competenti. Tutta la merce, del valore complessivo di svariate centinaia di euro, è stata sottoposta a sequestro. Ulteriori indagini sono in corso per accertare se si tratta di merce rubata o proveniente da fabbriche illegali dedite alla contraffazione. Intanto le quattro persone dovranno rispondere di commercio ambulante abusivo. Numerosi anche i posti di blocco istituiti nel centro venafrano e lungo le arterie di collegamento con la limitrofa provincia di Caserta, nel corso dei quali sono stati controllati novanta veicoli, identificate centoventi persone tra conducenti e passeggeri, contestate tredici violazioni alle norme del codice della strada e sottoposti a sequestro tre veicoli in circolazione privi di copertura assicurativa.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru