CronacaNewsPagina NazionaleTelevisione

Nadia Toffa avrebbe compiuto 41 anni

10 giugno, auguri Nadia. La dedica dei colleghi de Le Iene e di mamma Margherita

“Oggi è il 10 giugno e la nostra Nadia avrebbe compiuto 41 anni. Le vogliamo dire che ci manca tanto. Buonanotte Nadia, e buon compleanno”. Sono le parole pronunciate in diretta su Italia Uno da i suoi colleghi de Le Iene, allo scoccare della mezzanotte di mercoledì 10 giugno. Oggi è il compleanno di Nadia Toffa, la giornalista di Brescia prematuramente stroncata da un tumore.

Anche la madre Margherita, sulla pagina Facebook della Fondazione Nadia Toffa, ha voluto pubblicare un commovente messaggio: “Oggi, 41 anni fa, nasceva il nostro tesoro: l’argento vivo della forza di Nadia è ancora con noi, intorno a noi e dentro di noi. Ha trascorso una vita piena e intensa, siamo stati inondati dal suo amore e dal suo entusiasmo, che sentiamo forte ancora nel cuore. La immaginiamo gioiosa e serena tra gli angeli e nella pace dell’amore di Dio. Questo ci conforta e ci dona la forza di continuare a trascorrere ogni giorno con il suo coraggio, apprezzando la vita come un dono, come lei ci ha sempre insegnato”.

La Fondazione

La Fondazione nasce nel 2019 per volontà della famiglia di Nadia Toffa, giovane giornalista d’inchiesta che si è sempre distinta per il suo impegno e coraggio, prematuramente scomparsa a causa di un cancro contro il quale ha combattuto senza mai perdere il sorriso.

La missione è quella di dare un aiuto concreto ai soggetti che operano tutti i giorni per migliorare la salute e la vita delle persone più deboli e indifese, perseguendo i valori di solidarietà e ricerca della verità di cui Nadia Toffa è stata simbolo e per i quali si è sempre battuta in vita.

La Fondazione Nadia Toffa ha la finalità di promuovere la raccolta fondi da destinare a:
– La ricerca per la cura del cancro e altre malattie;
– Fornire sostegno a persone bisognose;
– Promuovere progetti di sostentamento e di sviluppo in zone svantaggiate, principalmente del territorio italiano.

Nadia

Nadia Toffa è nata a Brescia nel 1979.
Dopo quattro anni di gavetta nella televisione locale della sua città, Retebrescia, nel 2009 diventa un’inviata del programma televisivo “Le Iene”, per cui ha condotto inchieste coraggiose su temi difficili e scabrosi, senza mai tirarsi indietro. Le inchieste più importanti che ha realizzato riguardano le truffe ai danni del Servizio Sanitario Nazionale, la proliferazione delle sale slot in Italia, la pedofilia online, la diffusione dell’HIV, allo smaltimento illegale dei rifiuti in Campania per mano della camorra, al crescente tasso di tumori nel “triangolo della morte” tra Napoli e Caserta e nella “terra dei veleni” a Crotone, alla prostituzione minorile.
Nell’autunno del 2015 è alla guida del talk show “Open space”, in prima serata su Italia 1 e nello stesso anno vince il premio Internazionale Ischia di Giornalismo come migliore giornalista televisiva per un coraggioso servizio sulle donne rapite dall’Isis.
Dal 2017 lottava con il cancro non nascondendo la malattia, anzi raccontandola come “occasione di rinascita” e motivo di speranza, infondendo coraggio a tanti malati.
Nel 2018 vince il Premio Giornalistico Internazionale Marco Lucchetta per un’inchiesta sulla prostituzione minorile a Bari e le è stata conferita la cittadinanza onoraria di Taranto, per il supporto nella raccolta fondi a favore del reparto di oncologia pediatrica.
Ha pubblicato nel 2014 il libro “Quando il gioco si fa duro” (Rizzoli), sul fenomeno dell’azzardopatia in Italia, nel 2018 “Fiorire d’inverno” (Mondadori), sulla sua malattia e nel 2019 è uscito postumo “Non fate i bravi” una raccolta di testi inediti da lei scritti nei suoi ultimi mesi di vita.
Si è spenta dopo una lunga battaglia il 13 agosto 2019.
Dopo la sua morte grazie a una petizione spontanea online che ha raccolto più di centomila firme, è stato deciso che il reparto di oncoematologia pediatrica dell’Ospedale Santissima Annunziata di Taranto porterà il suo nome.
Nel dicembre 2019 nasce la Fondazione Nadia Toffa e Brescia le tributa il più alto riconoscimento della città: il Grosso D’Oro.

Buon compleanno Nadia anche da parte di noi di V-news.it.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.