Alto CasertanoArteNewsPietramelara

Pietramelara. Due anni senza Dopa, il mio ricordo di Domenico

Sono passati due anni dalla scomparsa di Domenico Pagliaro, per tutti Dopa: il ricordo di un amico e di una persona speciale

PIETRAMELARA. Quando una persona ci lascia è doloroso. Quando a farlo è una persona giovane e in gamba lo è ancora di più. E’ il caso di Domenico Pagliaro, per gli amici Dopa, andato via esattamente due anni fa.

Per chi non ha conosciuto Domenico probabilmente le mie parole risulteranno banali. Invece non è così. Ho un bellissimo ricordo di lui. Ho conosciuto Domenico da ragazzino, lui aveva qualche anno più di me. Ricordo una persona brillante già da adolescente, in sala giochi alla fine degli anni ’90. Poi è arrivato il nuovo millennio. Ricordo i lunghi pomeriggi nell’ex Radio Pietramelara quando Domenico suonava con gli amici al piano di sotto e io conducevo i programmi a quello di sopra. Durante le rispettive pause rimanevano a parlare per tanto tempo di musica e dischi. Io non ho mai suonato, però sono cresciuto in una famiglia di grandi appassionati (papà e zio a 10 anni mi fecero conoscere i Led Zeppelin e i Pink Floyd). Domenico quasi tutti i giorni mi consigliava un nuovo disco, un cantante o un gruppo da approfondire, non necessariamente rock: è anche grazie a lui se oggi ho una buona conoscenza musicale.

Qualche anno dopo Domenico iniziò a costruire droni, un’altra delle sue passioni. Un giorno mi chiamò e disse: “Andrè (raramente mi chiamava Andrea) voglio un tuo parere, dimmi che ne pensi. Però se non ti piace me lo devi dì. Non fare il fesso!”. Era una ripresa di Pietramelara dall’alto. Ovviamente era fantastica. E ancora non era arrivato il boom dei droni…

Per non parlare dei suoi strumenti artigianali che assemblava a casa. Oppure nello sperimentare e creare suoni con mixer e consolle, tra fili colorati e decine di manopole. Rimanevo estasiato ogni volta dalle sue capacità artistiche. “Belle eh? Queste so vibrazioni positive. E mò ce vo’ ‘na birra!”.

Domenico era un tipo creativo e talentuoso che amava sperimentare tante cose, e che amava condividerle con gli altri. Un ragazzo estremamente intelligente. Una di quelle persone che subito capisci che sono speciali.

Grazie caro Dopa. Un giorno ci rincontreremo.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Andrea De Luca
La rassegna

    Comments are closed.