• Sab. Ott 16th, 2021

Pontelatone. Cantiere dei rifiuti, manca un dipendente. La Flaica CUB chiede chiarimenti alla DHI

DiThomas Scalera

Apr 18, 2017

PONTELATONE. La FLAICA CUB CASERTA, in data odierna ha provveduto ad inviare un’apposita nota all’azienda e per conoscenza al Comune di Pontelatone, in merito alla segnalazione ricevuta circa la mancanza quotidiana di un dipendente facente parte dei 4 operatori ecologici che dovrebbero essere tutti impiegati per espletare la raccolta rifiuti presso il medesimo Comune. Se quanto segnalato risultasse vero ci troveremo dinanzi ad un vero e proprio danno praticato a carico sia del Comune che dell’intera collettività di Pontelatone. Infatti pare che il dipendente in questione invece di presentarsi al lavoro, come fanno quotidianamente gli altri tre operatori, sembra che venga impiegato dall’azienda come responsabile dei cantieri nei quali la DHI detiene la commessa, per presentarsi su più comuni ad impartire ordini e/o verificare l’esecuzione dei servizi per conto dell’azienda e non per il Comune per cui viene retribuito. Nel contempo i tre operatori sono costretti a fare capriole per completare tutti i servizi appaltati dall’azienda per il Comune di Pontelatone, incontrando serie difficoltà per completare gli stessi, a causa dell’aumento del carico di lavoro da sopportare. Sempre in data odierna è stata indetta un’assemblea giorno 21, da tenersi presso gli spazi antistanti il Comune di Pontelatone, al quale è stata formulata una richiesta di incontro per verificare se sussistono i presupposti per l’applicazione dell’articolo n°30 del Nuovo Codice sugli Appalti Pubblici in modo che il Comune possa pagare direttamente le retribuzioni di marzo ai dipendenti.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru