CronacaNewsRoccaromana

Roccaromana. Randagismo, applicata la legge. L’ENPA esulta

Alcuni randagi malati sono stati individuati e sottoposti ai protocolli della normativa vigente

Per la prima volta si applica la nuova normativa

ROCCAROMANA – Randagismo, il Comune applica la legge. E’ la prima volta che nel comune di Roccaromana viene adottata e applicata la legge sul randagismo.

Nei giorni scorsi infatti alcuni cani randagi, quattro cuccioli poi risultati affetti da scabbia, sono stati individuati e trattati secondo i protocolli normativi previsti dalla nuova normativa in vigore già da qualche tempo.

Ad eseguire l’intervento per la cattura degli animali sono state le guardie zoofile dell’ENPA, Ente Nazionale Protezione Animali che in sinergia ed in collaborazione con l’Ente Comune di Roccaromana hanno eseguito tutte le disposizioni previste dalla legge.

La stessa ENPA Caserta guidata dal Responsabile Vito Marcello in una nota diffusa via social ha sottolineato quanto accaduto e plaude all’azione dell’amministrazione comunale “Randagismo: il comune di Roccaromana, in provincia di Caserta, fa sua la legge sul randagismo – scrive l’ENPA Caserta nella sua nota- applicando la normativa statale e regionale per il benessere degli animali.

Prima parte dell’Ordinanza emessa dal sindaco di Roccaromana

A seguito del recupero di quattro cuccioli affetti da scabbia da parte delle Guardie Zoofile ENPA Caserta e dell’ASL servizio veterinario per il randagismo, il sindaco di Roccaromana, nella persona del Dott. Nicola Pelosi, intervenuto sul posto in qualità di massima autorità sanitaria locale e consigliato dalle medesime Guardie Zoofile e dall’ASL,

ha attuato – prosegue la nota – con apposita ordinanza la normativa che recepisce la tutela degli animali liberi sul territorio, sia da un punto di vista sanitario che gestionale. Il Responsabile delle Guardie Zoofile ENPA Caserta ringrazia il sindaco di Roccaromana auspicando che altri sindaci dei comuni limitrofi e non solo, adottino lo stesso provvedimento

ai fini del benessere dei nostri amici a quattro zampe evitando così – conclude – forme incontrollate di randagismo. Noi ci saremo sempre in loro aiuto – ENPA Caserta”. I quattro cuccioli individuati a Roccaromana grazie all’ordinanza firmata dal primo cittadino Dott. Nicola Pelosi sono stati dunque sottoposti ai protocolli previsti dalle norme vigenti (La legge quadro n. 281 del 14 agosto 1991 e soprattutto la Legge Regionale n. 03 dell’11 aprile 2019.

I cuccioli sono stati catturati e sottoposti a visita e intervento di sterilizzazione chirurgica da parte del Servizio Veterinario dell’ASL. Gli stessi nel corso della visita generale oltre che alla sterilizzazione chirurgica, sono stati sottoposti all’esame ematico per la leishmaniosi, alle vaccinazioni contro le malattie più comuni, soprattutto contro la leptospirosi,

I cuccioli catturati dalle Guardie Zoofile dell’ENPA

all’identificazione mediante microchip, all’applicazione del tatuaggio ai margini della ferita chirurgica con la sigla ASL CE e all’iscrizione all’anagrafe canina a nome del Comune di Roccaromana.

L’ordinanza del sindaco è stata trasmessa per l’applicazione al Servizio Veterinario dell’ASL CE, all’Unità Operativa Gdl Equidi e Randagismo di Vairano Scalo, al Comando Stazione Carabinieri di Pietramelara e all’Ufficio di Polizia Municipale.

La normativa vigente prevede che al termine del periodo di degenza gli animali saranno rimessi in libertà nel territorio comunale di appartenenza. Tale disposizione si applica solo ai cani che non possono costituire un pericolo ovvero che non siano aggressivi,

morsicatori, segnalati per molestie. Non vengono rimessi in libertà i cani che non possono sopravvivere per strada , ovvero cani che sono malati o i cuccioli appunto.

Le disposizioni dell’Ordinanza comunale contro il fenomeno del randagismo
Il sindaco Nicola Pelosi da diramato l’Ordinanza agli uffici ed Istituzioni competenti
Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Vincenzo Mario
Giornalista Pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Campania. Vicedirettore e Redattore di V-news.it. In oltre 15 anni di professione vanta numerose collaborazioni con i principali quotidiani cartacei e online di Terra di Lavoro ed esperienze in emittenti televisive e radiofoniche. Tra le principali esperienze e collaborazioni spiccano: giornalista e fotoreporter per “Il Giornale di Caserta” e inviato per “TRM – TeleradioMatese” - Gruppo “Lunaset”, corrispondente e Redattore per la "Nuova Gazzetta di Caserta", giornalista per il mensile “Fresco di Stampa”, giornalista radiofonico e speaker, curatore del Notiziario campano per RCS – Radio Circuito Solare,

    Comments are closed.